Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1315
COMISO - 03/06/2010
Cronache - Comiso: la centrale dello spaccio era un’abitazione di via Manzoni

Operai spacciano hashish a 2 minori. Scattano le manette

Era stato il continuo viavai di giovani ad aver messo sul chi vive i Carabinieri Foto Corrierediragusa.it

Arrotondavano lo stipendio con lo spaccio di droga due operai comisani già noti agli archivi per reati specifici. Le manette sono scattate per Carlo Corallo e Sebastiano Muratore (nelle foto sotto), di 51 e 22 anni. I due operai utilizzavano l’abitazione di via Manzoni come centrale di spaccio (nella foto a lato la droga, il contante e il materiale per il taglio dello stupefacente sequestrato dai militari).

Era stato proprio il continuo viavai di giovani ad aver messo sul chi vive i Carabinieri, che, dopo numerosi appostamenti e pedinamenti, hanno deciso di far scattare gli arresti. Le indagini hanno così consentito di accertare che Corallo si era trovato come complice Muratore, che avrebbe potuto anche essere suo figlio, vista la differenza d’età.

I due spacciatori sono stati colti in flagranza mentre cedevano dosi di hashish a due assuntori minorenni e aun 36enne, dietro pagamento di una somma di denaro. La perquisizione domiciliare si è conclusa con il rinvenimento di circa 80 grammi di hashish già suddivisi in dosi, di un bilancino di precisione e di tutto il materiale necessario per lo spaccio al dettaglio della droga.

Sono state inoltre sequestrate due banconote da 50 euro, presumibile provento dell’attività di spaccio. I due minorenni e il disoccupato di 36 anni, che avevano appena acquistato dai 2 ai 20 grammi di hashish dagli arrestati, sono stati segnalati alla Prefettura di Ragusa per uso personale di droga.

Carlo Corallo Sebastiano Muratore