Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:52 - Lettori online 757
COMISO - 31/12/2009
Cronache - Comiso: oltre 100 chili di materiale pirotecnico sequestrati

Maxi sequestro di botti illegali la vigilia di Capodanno

Un comisano di 49 anni, detentore dei fuochi d’artificio illegali, è stato denunciato

Maxi sequestro di botti nella vigilia di Capodanno. I Carabinieri hanno sequestrato 100 chili di materiale esplosivo tra razzi e petardi di vario tipo, alcuni di fabbricazione artigianale. Un vero e proprio arsenale, stipato all’interno di un appartamento, in uno stabile dove abitavano anche altre famiglie, che correvano seri rischi senza saperlo. Se i botti fossero scoppiati accidentalmente, ci sarebbe potuta scappare la tragedia.

I carabinieri della stazione di Comiso, guidati dal maresciallo Paolo Vona, hanno fatto irruzione nella casa, che avevano tenuto sotto osservazione per alcuni giorni. Lì erano stati visti degli individui che erano usciti con dei pacchetti sospetti. Dopo l´irruzione, i militari hanno trovato parte del materiale pirico nel salotto, mentre altri botti si trovavano invece nel garage.

C’erano anche dei botti classificati di "quinta categoria", che possono essere venduti ed utilizzati solo da chi è provvisto di licenza. Il materiale è stato sequestrato. Un uomo di 49 anni, con precedenti per reati contro il patrimonio, è stato denunciato per detenzione e commercio illegale di materiale pirotecnico.