Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 772
COMISO - 15/07/2009
Cronache - Comiso: rapinare le banche è diventato più facile che prelevare soldi dal bancomat

Nessuna traccia del rapinatore del Banco di Sicilia di Comiso

L’atteggiamento minaccioso del malvivente è bastato per indurre l’impiegato del Banco di Sicilia a consegnare il contante. Indaga la Polizia
Foto CorrierediRagusa.it

Rapinare le banche sta diventando più facile che prelevare soldi dal bancomat. E così accade che un rapinatore solitario di mezza tacca, disarmato e a volto scoperto, riesca a farsi consegnare 3 mila euro e a fuggire via indisturbato. L’incredibile episodio si è registrato ieri mattina nell’agenzia del Banco di Sicilia di via degli Eucalipti.

Il malvivente è entrato nell’istituto di credito come se fosse un normale cliente. Arrivato alla cassa, ha intimato all’impiegato di consegnargli il contante. Spaventato dall’atteggiamento piuttosto minaccioso del rapinatore, e non supportato dalla presenza delle guardie giurate (molte banche ne fanno ormai a meno per risparmiare sui costi), il cassiere ha consegnato i soldi. Il malvivente, sotto lo sguardo attonito degli altri impiegati e dei clienti che avevano capito che era in atto la singolare quanto fulminea rapina, si è eclissato a piedi con il bottino.

Le indagini sono condotte dalla Polizia. Il dirigente del commissariato Rosario Amarù sta lavorando sulle immagini riprese dalle videocamere a circuito chiuso del sistema d’allarme e sulle testimonianze per risalire all’identità del rapinatore solitario. I posti di blocco istituiti alle uscite della città e nelle zone limitrofe non hanno ancora sortito nessun risultato. Quella messa a segno ieri è stata la terza rapina in sei mesi ai danni dell´istituto di credito. Un piccolo record di cui si sarebbe fatto volentieri a meno.