Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 1087
COMISO - 20/11/2008
Cronache - Comiso - La vittima è stata colpita alle spalle con un fendente

Anziano accoltellato nel corso di una lite tra "nonni"

L’episodio avrebbe potuto avere più gravi conseguenze Foto Corrierediragusa.it

Lite tra due anziani a Comiso. Uno dei due cerca di riallacciare i rapporti e incarica un terzo di fare da «paciere». Tentativo fallito e reazione violenta da parte del primo, che infastidito dal rifiuto, non ha esitato a tirare fuori un coltello ed a colpire alle spalle il suo rivale. Un colpo, per fortuna non grave: l’uomo è caduto a terra, ha cercato di girarsi, ma ha ricevuto un pugno sul naso e poi un altro colpo al petto che, in questo caso, ha prodotto solo un graffio. L’episodio, che avrebbe potuto avere più gravi conseguenze, si è verificato giovedì mattina, nella sede del Pd a Comiso.

Nella sezione «Pio La Torre» di via Conte di Torino, ereditata dai Ds, si ritrovano, al mattino, gruppi di anziani che sono soliti giocare a carte per trascorrere qualche ora in compagnia. E’ stato così, anche questa mattina, ma stavolta c’era nell’aria un clima più elettrico. Da tempo, fra due «frequentatori» della sede, c’erano ruggini ed antichi rancori. Ma stamattina, verso le 9,30, un terzo anziano ha cercato di fare da «paciere» ed ha invitato B.F., di 68 anni, a riallacciare i rapporti con il suo rivale, G.L.R., di 62 anni. Questi ha rifiutato, non celando anche un certo fastidio per la proposta. Non voleva far pace, ma voleva «continuare da solo per la sua strada». Il rivale, che era presente, non ha gradito il rifiuto. Poco dopo, stando alla ricostruzione operata dalla Polizia, avrebbe colpito il suo avversario alle spalle, forse con un coltello o un temperino. La vittima è caduta a terra ed ha ricevuto un altro colpo al petto ed un pugno al naso. E’ stato subito soccorso dal «paciere», che ha chiamato l’ambulanza e la Polizia.

All’ospedale di Comiso B.F. è stato medicato. Le ferite, per fortuna, non sono gravi: l’unica ad aver prodotto maggiori è il colpo alla schiena. La ferita al petto, invece, è poco più di un graffio: l’uomo ha fatto in tempo a scansarsi ed è stato «salvato» dalla camicia e dal maglione. La prognosi è di dieci giorni. La Polizia, sulla base del racconto della vittima e del testimone (lo stesso che aveva cercato di fare da paciere), ha rintracciato l’aggressore che, nel frattempo, si era allontanato ed era tornato a casa. L’uomo è stato denunciato a piede libero per lesioni aggravate.

«E’ un episodio increscioso ed inaccettabile – ha commentato il coordinatore del Pd, Gigi Bellassai – incontrerò gli anziani per capire cosa è accaduto e avvierò una verifica con la segreteria per gli adempimenti che saranno necessari. Di certo, i protagonisti di questo episodio, non potranno più frequentare il circolo. Mi risulta che si tratta di persone che si sono avvicinate al circolo solo da pochi mesi, non so se siano iscritti. Ma di certo li allontaneremo. Il circolo è un luogo di incontro e tale deve rimanere».

(Immagine di repertorio)