Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 18 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 21:49 - Lettori online 680
COMISO - 27/03/2017
Cronache - I controlli del territorio

Rissa tra una decina di persone in piazza

Alcuni non erano in regola con il permesso di soggiorno Foto Corrierediragusa.it

Cinque tunisini sono stati arrestati per rissa aggravata dalla polizia a Comiso. Gli extracomunitari se le sono date di santa ragione in piazza Maiorana, luogo di transito anche di numerosi mezzi pubblici durante la settimana. Appena arrivati sul posto, gli agenti hanno notato che il gruppo di extracomunitari, almeno 10, si stava appena separando per allontanarsi velocemente. Cinque hanno tentato di salire su un’auto che è stata bloccata dalla volante, mentre gli altri 5 sono riusciti a dileguarsi velocemente. Con l’ausilio della seconda pattuglia inviata, gli occupanti l’autovettura sono stati bloccati, controllati e condotti in commissariato. Come accennato, si tratta di tunisini, tutti di giovane età e finiti in manette a causa della rissa, a quanto pare scoppiata per futili motivi. Uno di loro ha riportato un grosso taglio, con copiosa perdita di sangue, prodotta dal collo di una bottiglia di vetro rotta. La ferita è stata medicata al pronto soccorso dell’ospedale di Comiso con sette punti di sutura.

Dei cinque identificati solo uno, inoltre, è risultato essere in regola con il permesso di soggiorno mentre gli altri quattro sono risultati essere tutti irregolari sul territorio. Uno di loro aveva addirittura presentato documenti falsi a Roma per il rilascio del permesso, motivo per il quale risultava da ricercare. Per tutti è stato dunque chiesto il nulla osta all’espulsione dal territorio nazionale per il quale si provvederà non appena varranno scarcerati.