Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1249
COMISO - 25/09/2008
Cronache - Pedalino - Ilenia Iacono, 30 anni. Era alla guida della sua auto

Oggi i funerali della giovane donna vittima di un incidente

Era finita fuori strada sabato lungo la Comiso - Mazzarrone Foto Corrierediragusa.it

Si svolgeranno oggi pomeriggio, alle 15.30, nella chiesa di Maria Ss. del Rosario, a Pedalino, i funerali di Ilenia Iacono, la giovane donna di 30 anni morta lunedì sera, dopo 60 ore di agonia, all’ospedale Cannizzaro di Catania. Dopo l’incidente stradale, che si è verificato sabato mattina, la donna non aveva più ripreso conoscenza.

Lo stato di coma non lasciava spazio alla speranza: lunedì sera il suo cuore aveva cessato di battere. La salma della sfortunata giovane, madre di un bambino di quattro anni, era stata restituita ai familiari. Ad officiare il rito funebre sarà il parroco della frazione, don Giuseppe Riggio. Non ha trovato conferma, invece, la notizia di una donazione degli organi.

Intanto, si moltiplicano gli interrogativi sulle cause dell’incidente. Sabato mattina, Ilenia si era svegliata all’alba: doveva aiutare il marito nell’attività del bar, forse quel mattino doveva alzare lei la saracinesca. Alle sei del mattino si era messa in macchina per recarsi a Comiso ed affidare il figlioletto alla suocera. Mentre stava per tornare a Pedalino, la sua auto, una Hunday Accent, è finita fuori strada, abbattendo un muro di recinzione e restando in bilico sull’orlo di un piccolo precipizio. Forse un malore, forse la velocità, forse un ostacolo sulla strada. I primi soccorsi sono stati dati da alcuni operatori ecologici, che hanno chiamato i soccorsi; i rilievi sono stati effettuati dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Vittoria.

Lunedì sera, la comunità della Madonna del Rosario si è riunita in preghiera per Ilenia. Qualche minuto prima è arrivata la notizia del decesso. Dolore e costernazione hanno attraversato il volto di tutti. Difficile accettare quanto è accaduto: la veglia di preghiera è diventata una veglia di suffragio per la giovane madre che non c’è più e per quel bimbo che non potrà vedere più il volto della madre.