Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 1063
COMISO - 04/06/2016
Cronache - Operazione dei carabinieri in via Settembrini

La droga nascosta tra i calcinacci di una casa

Ai domiciliari sono finiti Gianluca e Francesco Zago Foto Corrierediragusa.it

La droga nascosta tra i calcinacci di casa non si era ancora vista prima d’ora. Ora anche questa «lacuna» è stata colmata grazie alla fantasia di 2 giovani, che, nonostante l’originale nascondiglio, sono comunque finiti in manette dopo essere stati «sgamati» dai carabinieri. Le manette sono scattate per due soggetti già noti alle forze dell’ordine e sorpresi con oltre 40 grammi di marijuana in via Settembrini: si tratta dei 19enni Gianluca e Francesco Zago. I giovani, nel corso della perquisizione domiciliare e delle pertinenze dell’abitazione dove era stato notato un sospetto andirivieni di persone, come accennato sono stati trovati in possesso di 43 grammi di marijuana suddivisi in 70 dosi. E poi ancora materiale per il confezionamento e alcune dosi sono stati rinvenuti nascosti tra i calcinacci, materiale di risulta di una precedente ristrutturazione. Altra droga si trovava sotto assi di legno, insieme a due bilancini di precisione perfettamente funzionanti per il peso della droga. Il tutto è stato posto in sequestro penale. I due 19enni sono invece stati sottoposti agli arresti domiciliari a disposizione del sostituto procuratore Francesco Riccio, dinanzi al quale dovranno rispondere del reato di detenzione di stupefacente ai fini di spaccio.