Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:09 - Lettori online 1665
COMISO - 14/04/2016
Cronache - Si tratta del 24enne Emiljan Demaj

Torna libero l´uomo coi documenti falsi

L’uomo è stato scarcerato dal gip Foto Corrierediragusa.it

E´ tornato libero l´uomo sorpreso in aeroporto dalla polizia in possesso di documenti falsi di cui non aveva saputo giustificare il possesso: si tratta di un albanese che stava per recarsi a Londra partendo dall´aeroporto di Comiso utilizzando una carta di identità italiana falsificata (foto). L´uomo era stato arrestato. I controlli della polizia di frontiera durante la fase d´imbarco di un volo Ryanair per la capitale inglese allo scalo avevano permesso di accertare che il possessore del documento intestato a un presunto catanese in realtà era un albanese: Emiljan Demaj, di 24 anni, originario di Malai. Alla polizia aveva detto di essere arrivato in Italia l´8 aprile scorso a Brindisi, dove avrebbe pagato mille euro per avere la carta di identità, che era falsificata in maniera quasi perfetta. A tradire l´uomo il fatto di non parlare l´italiano: quando, insospettiti, gli agenti della polizia di frontiera gli hanno chiesto "dove risiede" o "come si chiama", lui non aveva risposto. Ora l´uomo, difeso dall´avvocato Enrico Maria Belgiorno, è stato rimesso in libertà su decisione del gip Claudio Maggioni. L´albanese, estraneo a gruppi estremisti o altro ancora, voleva raggiungere Londra per ricongiungersi con il fratello e trovare una occupazione per vivere in maniera dignitosa dopo aver lasciato uno sperduto villaggio delle campagne albanesi.