Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 417
COMISO - 27/08/2008
Cronache - Comiso - Scontro frontale tra una Mini cooper e un furgone

Incidente sulla Comiso S. Croce muore un ragazzo, 2 feriti

La vittima si chiama Davide Arcidiacono, 25 anni, di Comiso Foto Corrierediragusa.it

Muore sull’asfalto un giovane macellaio di Comiso. Davide Arcidiacono, 25 anni, è rimasto vittima di un incidente che si è verificato nel pomeriggio lungo la strada provinciale Comiso-Santa Croce Camerina. Il giovane si stava recando al lavoro nel supermercato "DiMeglio" di Santa Croce, dove lo attendeva il turno di lavoro pomeridiano al banco della macelleria.

All’improvviso, all’altezza di una semicurva a destra, il giovane, forse a causa della velocità, ha perso il controllo della sua "Mini Cooper" ed è finito sulla corsia opposta, investendo in pieno un furgone "Iveco" a bordo del quale viaggiavano il titolare di una ditta di giardinaggio, S.M., di Chiaramonte Gulfi ed il figlio, G.M.

I due sono riamasti feriti: più gravi le condizioni del padre, che è stato caricato in ambulanza e poi trasferito in elisoccorso a Catania. Ferito, per fortuna in maniera non grave, il figlio, G.M. I due si erano recati al lavoro, questa mattina, per la manutenzione di alcuni giardini nel villaggio turistico di Kastalia e stavano rientrando a casa.

Sulle cause dell’incidente si pronunceranno gli agenti della Polizia stradale di Vittoria e Ragusa che hanno effettuato i rilievi. Non è escluso che il giovane abbia pigiato sull’acceleratore per arrivare in tempo. L’incidente si è verificato a circa sei chilometri da Comiso. Il giovane, nell’affrontare una semicurva a destra, ha perso il controllo della sua auto e, forse dopo un testacoda, è finito sulla corsia opposta, investendo in pieno il camion che procedeva in direzione opposta. Le carcasse dei due mezzi sono state poste sotto sequestro.

La carcassa della Mini Cooper Il furgone "Iveco" incidentato