Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 968
COMISO - 03/10/2015
Cronache - Le manette sono scattate per Francesco Romeo

Spaccio di droga vicino alle scuole: un arresto

Ad insospettire i militari il continuo viavai di persone nei luoghi di spaccio Foto Corrierediragusa.it

Prosegue a ritmi serrati l’attività di contrasto allo spaccio di droga nei pressi delle scuole del territorio della giurisdizione della compagnia carabinieri di Vittoria, che ha consentito di arrestare a Comiso in flagranza di reato un 20enne incensurato, Francesco Romeo, per spaccio di sostanze stupefacenti, e di segnalare per uso personale 3 persone, di cui un minore, sequestrando diverse dosi di hashish e di marijuana e materiale per il confezionamento. In particolare a Comiso hanno appurato un certo andirivieni di giovani nei pressi dell’abitazione del comisano e nei pressi di alcune scuole della cittadina. Romeo è stato sorpreso mentre cedeva un grammo circa di marijuana ad un minore del luogo, N.A. di 17 anni: ne è scaturita così una perquisizione personale e domiciliare che ha permesso di rinvenire nella camera da letto del ragazzo anche materiale per il confezionamento. Il 20enne è stato quindi condotto nella caserma di via Giuseppe Garibaldi, da dove, al termine delle formalità di rito, su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa Marco Rota è stato sottoposto agli arresti domiciliari: dovrà rispondere di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Il minore, invece, è stato segnalato ai competenti uffici per detenzione per uso personale di sostanza stupefacente.

Sempre nell’ambito del medesimo servizio, ad Acate, sono stati perquisiti due polacchi B.J.J., 30 anni, e S.R., 22 anni, che sostavano nei pressi di una scuola del centro cittadino: i militari, insospettiti, li hanno perquisiti trovandoli in possesso di quasi 2 grammi di hashish, suddivisi in stecche: anche i due sono stati segnalati al competente Ufficio Territoriale del Governo.