Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 592
COMISO - 23/06/2015
Cronache - Nell’ambito della perquisizione domiciliare dei carabinieri

Droga in casa: i carabinieri arrestano Gianluca Zago

Al 18enne sono stati concessi i domiciliari Foto Corrierediragusa.it

Nuova raffica di perquisizioni a Comiso da parte dei Carabinieri, nell’ambito dei più vasti servizi disposti per il controllo del territorio, di soggetti sottoposti a misure restrittive e dei principali luoghi di aggregazione noti per essere spesso frequentati da soggetti dei soggetti dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti. Nell´ambito della perquisizione eseguita all’interno dell’abitazione di Gianluca Zago, 18enne di Comiso, con l’ausilio anche di unità cinofile dell’Arma del Nucleo di Nicolosi, sono state rinvenute 7 stecchette di sostanza stupefacente del tipo hashish, già suddivise in dosi e quindi pronte per essere smerciate e immesse sul mercato. Lo stupefacente era nascosto in un pacchetto di sigarette, a sua volta celato dietro il mobiletto di uno sgabuzzino, ove sarebbe stato quasi impossibile individuarlo senza l’aiuto dell’unità cinofila dell’Arma composta dal cane «Ivan», il cui fiuto, non appena entrato nello sgabuzzino, è stato immediatamente sollecitato.

Inoltre a poca distanza, occultato sopra un altro mobiletto, è stato rinvenuto anche un coltello a serramanico, ancora intriso della stessa sostanza stupefacente rinvenuta poco prima e, quindi, sicuramente utilizzato per tagliare lo stupefacente da suddividere in dosi da spacciare al minuto. Inevitabili dunque le manette per Gianluca Zago, già noto per reati di droga e al quale sono stati concessi i domiciliari.