Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 888
COMISO - 09/03/2015
Cronache - I controlli dei carabinieri

Ancora spacciatori di droga minorenni

Le indagini proseguono per risalire ad eventuali complici Foto Corrierediragusa.it

Arresto in flagranza di reato un minore per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti a Comiso e di denuncia per un nigeriano ad Acate, sempre per possesso di droga. Sequestrati oltre 70 grammi tra hashish e marijuana e mille 640 euro in contanti ritenuti provento dell’attività illecita. E´ il bilancio dell´attività di controllo dei carabinieri della compagnia di Vittoria. In particolare a Comiso i militari hanno appurato un certo andirivieni di giovani nei pressi dell’abitazione di B.L., studente minorenne: ne è scaturita una perquisizione personale e domiciliare che ha permesso di rinvenire nella camera da letto del ragazzo 57 grammi circa di marijuana, suddivisa in 25 dosi, un bilancino di precisione e materiale atto per il confezionamento. Il giovane è stato condotto in caserma, da dove, al termine delle formalità di rito, su disposizione del sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Catania, è stato portato al Centro di Prima Accoglienza etneo: dovrà rispondere di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Ad Acate, invece, nell’ambito di un mirato servizio finalizzato al contrasto di sostanze stupefacenti tra i giovani del luogo, i militari hanno perquisito diverse abitazioni, tra cui quella di un 26enne di origine nigeriana, O. J., in via Indipendenza: in vari punti della casa, abilmente nascosti, sono stati rinvenuti 17 pezzi di hashish, per un peso complessivo di oltre 17 grammi, un bilancino di precisione e la somma contante di mille 640 euro, ritenuta il frutto dell’attività di spaccio. Vista l’assenza di precedenti penali specifici, il ragazzo è stato denunciato in stato di libertà alla procura della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa, dinanzi alla quale risponderà nei prossimi giorni di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Ora, al vaglio degli investigatori, che stanno proseguendo le attività d’indagine, la posizione dell’arrestato e del denunciato, per accertare l’eventuale complicità di altri criminali, il canale di approvvigionamento e la destinazione della droga, che, se immessa sul mercato, avrebbe consentito guadagni per migliaia di euro.