Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:02 - Lettori online 1069
COMISO - 14/01/2015
Cronache - Operazione nel perimetro agricolo fra casmeneo e di Pedalino

Blitz furti a ripetizione a Comiso, denunciate 9 persone

Recuperati computer e attrezzature teconologiche per oltre 30 mila euro. Tra i denunciati anche 4 minorenni
Foto CorrierediRagusa.it

I Carabinieri di Vittoria recuperano refurtiva, consistente in attrezzature tecnologiche, per oltre 30 mila euro e denunciano 9 persone ritenute presunti autori delle azioni malavitose. Fra questi ci sono anche 4 minorenni tra i 15 e i 16 anni, come a voler sottolineare che la via del crimine s’imbocca molto presto.La denuncia è scattata anche per tre casalinghe di 37, 25 e 43 anni, per un operaio di 19 e per un disoccupato di 25. Il raggio di azione dove hanno operato i militari dell’Arma è quello ipparino, in modo particolare Comiso e Pedalino. L’operazione ha comportato il dispiegamento di 15 pattuglie e di oltre 30 militari, finalizzata a reprimere il fenomeno dei furti e della successiva ricettazione dei beni illecitamente sottratti: in tale ottica sono state organizzate oltre 15 perquisizioni mirate, frutto di prolungata attività di acquisizione di informazioni e di successivo riscontro operativo, in abitazioni private e pertinenze di campagna.

In particolare, dopo attenta attività di monitoraggio protrattasi per diverse settimane, basata anche sull’acquisizione di filmati di videosorveglianza di istituti pubblici e privati, i militari sono entrati in azione in diverse abitazioni di rumeni insospettabili che, assieme ai 4 minorenni, dopo aver rubato il materiale tecnologico, provvedevano a rivenderlo «sottobanco»: sono stati così recuperati, nascosti nei garage già impacchettati e pronti per essere rivenduti, 5 computer portatili, 3 televisori di ultima generazione, un impianto stereo, un computer multifunzione e un modem, il tutto sottoposto a sequestro. La merce era stata rubata in scuole, esercizi commerciali e abitazioni private di Comiso.