Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 662
COMISO - 25/07/2014
Cronache - Con l’accusa di concorso in abuso d’ufficio

Ex sindaco di Comiso e 2 funzionari rinviati a giudizio

E’ stata una funzionaria in servizio presso lo stesso comune a denunciare gli imputati a seguito delle nomine dei nuovi dirigenti da parte dell’allora sindaco Foto Corrierediragusa.it

E’ stato rinviato a giudizio l’ex sindaco di Comiso Giuseppe Alfano per il reato di concorso in abuso d’ufficio. Lo ha deciso il gup Andrea Reale sciogliendo la riserva e in accoglimento della richiesta avanzata dal sostituto procuratore Federica Messina. Oltre al già primo cittadino, il rinvio a giudizio riguarda due allora suoi ex collaboratori, ovvero gli allora capi settore Biagio Fiorile e Raffaele Turtula. Il processo, che comincerà il 20 gennaio 2015 dinanzi al collegio penale, verte sulla rotazione dei dirigenti, che, secondo l’accusa, avrebbe comportato un ingiusto vantaggio ad alcuni impiegati comunali a discapito di altri, con tanto di danno patrimoniale a carico dell’ente comune. Il terzetto fu denunciato da una funzionaria trasferita da un settore all’altro dopo la contesta nomina dei dirigenti.

La donna si è costituita parte civile, così come il comune di Comiso, che risulta parte offesa nel procedimento. Le memorie difensive miravano ad attenuare la posizione degli imputati, sostenendo che dalla rotazione dei dirigenti non scaturì nessun danno patrimoniale per le parti offese e che, di converso, non è riscontrabile nessun ingiusto vantaggio.