Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 797
COMISO - 25/07/2014
Cronache - Denunciato un senegalese

Dvd e cd contraffatti scoperti da GdF

Tutti i prodotti, dopo le perizie di rito da parte delle stesse case produttrici illecitamente frodate, verranno successivamente distrutti Foto Corrierediragusa.it

La Guardia di Finanza di Ragusa continua senza sosta la lotta e il contrasto all’illecita commercializzazione di prodotti contraffatti, diretta a tutelare sia i consumatori sia i commercianti onesti. Nel corso di mirati servizi predisposti in occasione di mercati rionali e delle numerose sagre organizzate nei Comuni della Provincia, i militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Ragusa hanno sequestrato a Comiso capi d’abbigliamento con marchi di prestigio palesemente contraffatti, nonché supporti audio video illecitamente riprodotti.

Tra le bancarelle del mercato, le Fiamme Gialle hanno infatti individuato un senegalese che poneva in vendita oltre 750 pezzi contraffatti tra cd musicali, film su supporti dvd, scarpe ed accessori d’abbigliamento. Fermato dopo un breve tentativo di fuga l’extracomunitario, già noto alle Forze dell’Ordine per reati specifici, è stato nuovamente denunciato a piede libero e la merce sottoposta a sequestro.

Anche l’autovettura nella disponibilità del senegalese, peraltro sprovvista della copertura assicurativa obbligatoria, è stata sequestrata perché utilizzata per il trasporto dei prodotti contraffatti.

Tutti i prodotti, dopo le perizie di rito da parte delle stesse case produttrici illecitamente frodate, verranno successivamente distrutti, eliminando così in maniera definitiva una piccola parte dell’ampio mercato del falso che in Italia si ritiene fatturi annualmente oltre 8 miliardi di euro, con gravi ricadute anche occupazionali in un settore già aggredito dalla crisi.