Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1071
COMISO - 16/12/2013
Cronache - Arresto della polizia grazie al fiuto del cane antidroga

Il presunto pusher Francesco Zago "incastrato" da Alan

In casa sono stati trovati sei involucri pronti per la consegna contenenti sostanza stupefacente del tipo marijuana Foto Corrierediragusa.it

La Polizia di Comiso ha arrestato un presunto pusher per detenzione di marijuana. Si tratta di Francesco Zago (foto), 26 anni, inteso «Cicciu aliva». Nella sua abitazione gli agenti hanno effettuato una accurata perquisizione avvalendosi dell’ausilio del cane Alan, abile nel fiutare droga nascosta. In un cassetto adiacente la porta d’ingresso dell’abitazione, infatti, sono stati trovati sei involucri pronti per la consegna contenenti sostanza stupefacente del tipo marijuana. Ma la perquisizione è continuata; gli agenti erano sicuri che nell’appartamento vi doveva essere un quantitativo certamente maggiore di sostanza.

Alan, il pastore tedesco di sei anni dell’unità cinofila della Polizia di Stato, ha indicato il suo conduttore un luogo difficilmente raggiungibile, il tetto; il cane aveva fiutato qualcosa che doveva essere lì occultata. In un lucernaio, nascosta sotto alcune tegole, c’era una busta sigillata. All’interno altri 89 ovuli contenenti sostanza stupefacente dello stesso tipo di quella trovata all’ingresso pronta per essere smerciata. Accanto la busta anche un bilancino di precisione. A quel punto è scattato l’arresto per Francesco Zago.