Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 1000
COMISO - 20/11/2013
Cronache - E’ accusato di furto aggravato

Forza le porte di 3 case e finisce in manette

All’uomo sono stati concessi i domiciliari Foto Corrierediragusa.it

Topo d’appartamento arrestato dalla polizia. Si tratta di Giuseppe Morreale (foto), 38 anni, originario di Torino ma residente a Comiso, dove si dedicava in primis ad alleggerire le abitazioni della gente. Era stata una telefonata al 113 ad avvertire la polizia che in via Monferrato una persona sospetta stava tentando di forzare la porta d’ingresso di una casa. Gli uomini del commissariato iniziavano immediatamente a perlustrare la zona e nella stessa via vedevano una persona con il volto travisato da una maglietta che cercava di allontanarsi velocemente. Gli agenti lo bloccavano immediatamente e riconoscevano nella persona fermata il pregiudicato Morreale. L’uomo veniva immediatamente sottoposto a perquisizione personale e indosso venivano trovati un grosso cacciavite lungo circa 30 cm ed una torcia a led. Ispezionati i luoghi e le vie oggetto della segnalazione veniva trovata due porte forzate, un lucchetto divelto ed un paio di vetri rotti.

Il ladro presunto si giustificava dicendo che stava cercando un posto dove andare a dormire, ma, durante una perquisizione domiciliare effettuata presso la residenza del Morreale, la compagna si limitava a dire che l’uomo si era allontanato da casa per andare ad acquistare le sigarette e che sarebbe tornato a momenti. Sono dunque scattate le manette per tentato furto aggravato. All’uomo sono stati concessi i domiciliari.