Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 551
COMISO - 07/05/2008
Cronache - Comiso - La vittima è stata ferita alle mani e guarirà in 10 giorni

Arrestato l´accoltellatore
del 46enne: è il cognato

L’aggressore aveva assunto le difese della sorella separata Foto Corrierediragusa.it

Sono scattate le manette ai polsi dell´accoltellatore di un 46enne a in pieno centro a Comiso. Il malcapitato è stato ferito alle mani con un coltello. A colpirlo, al termine di un alterco, è stato l’ex cognato. La vittima è stata medicato in ospedale: guarirà in dieci giorni. L’ex cognato, che aveva preso le difese della sorella, è stato invece arrestato. Si tratta di Carmelo Alì (nella foto), 38 anni, già noto alle forze dell´ordine. La Polizia ha anche recuperato il coltello utilizzato dal feritore, un’arma lunga 20 centimetri.

E’ accaduto tutto nel pomeriggio di ieri. La vittima, che ha 46 anni, da qualche tempo si era separato dalla moglie. Non accettava, però, l’idea della separazione, rimproverava alla moglie di volersi rifare la vita con un altro uomo. Ieri, l’ultimo episodio, l’ennesimo tentativo di approccio con la donna, che quest’ultima non gradiva affatto e che pare sia stato persino condito da minacce.

Il cognato, insieme ad altri familiari, è intervenuto in difesa della sorella ed ha colpito ripetutamente alle mani il marito deluso. Costui ha dovuto far ricorso alle cure del Pronto Soccorso: la prognosi è di dieci giorni. E’ stato medicato e, poco dopo, interrogato dalla Polizia. Gli agenti del commissariato, guidati dal commissario capo Rosario Amarù, hanno ricostruito l’episodio e, in serata, hanno arrestato il feritore. Alì, pregiudicato per reati contro il patrimonio, armi, stupefacenti è stato portato in carcere a Ragusa. Dovrà rispondere di lesioni personali aggravate e porto ingiustificato di arma da taglio.

Il coltello utilizzato dall´aggressore