Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 965
COMISO - 26/01/2013
Cronache - Il persecutore, S.B., muratore 50enne, è stato arrestato dalla Polizia

Stalker terrorizza 14enne: arrestato

All’uomo, accusato di stalking, sono stati concessi i domiciliari nella sua abitazione di Vittoria Foto Corrierediragusa.it

In poche settimane era riuscito a trasformare la vita di una studentessa 14enne di Comiso in un incubo, al punto che la ragazzina era tornata a dormire nel letto con i genitori, come quando era bimba, a causa dei continui incubi notturni. Un vittoriese di 50 anni, S.B., muratore, sposato e padre di due ragazzine coetanee della sua vittima designata è stato arrestato dalla Polizia prima che la situazione potesse diventare ancora più grave, restituendo alla 14enne un po’ di quella serenità perduta.

Pedinamenti continui, approcci per strada, sguardi ammiccanti, inviti espliciti: la giovane era ormai terrorizzata. L’uomo si faceva trovare ogni giorno nei pressi dell’istituto scolastico superiore di cui la 14enne frequentava il primo anno. Neanche il conforto delle amiche, testimoni dell’assurda situazione, era d’aiuto alla ragazzina, che non studiava più, smettendo anche di andare a scuola. La giovane si rifugiava in casa della nonna e la notte, come accennato, dormiva nel letto con mamma e papà, ormai preda di un terrore cieco. Proprio i preoccupati genitori hanno alla fine convinto la figlia a confidarsi. Poi la denuncia alla polizia.

Gli agenti, coordinati dal vice questore aggiunto Emanuele Giunta, hanno in queste settimane raccolto prove schiaccianti a carico del persecutore. All’uomo, accusato di stalking, sono stati concessi i domiciliari nella sua abitazione di Vittoria. Il muratore era recidivo, perché un decennio fa fu denunciato dai familiari di una minorenne per fatti analoghi.

Nella foto il commissariato di Comiso


Non siamo diversi
28/01/2013 | 8.59.25
Antonio

Non siamo diversi dall´India. Possibilmente a questo gli danno anche il sussidio perchè e agli arresti domiciliari e non puo lavorare!!!


domiciliari...?
26/01/2013 | 18.05.55
paolo

Ho letto bene??? Domiciliari per un´orco che terrorizza una bambina di 14 anni...? Ma stiamo scherzando, tra l´altro e pure recidivo...a questo punto spero che la sua prossima "vittima" potesse essere la figlia del magistrato che gli ha dato gli arresti domiciliari e poi vediamo se continua il bel magistrato ha dare gli arresti domiciliari a questa gente!!!! Solo in italia si possono succedere casi del genere.