Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:51 - Lettori online 1168
COMISO - 03/10/2012
Cronache - I Carabinieri indagano su un paio di professionisti della provincia iblea

Due indagati per aeroporto Comiso. Carabinieri al lavoro

Sotto la lente di ingrandimento gli incartamenti e i documenti informatici
Foto CorrierediRagusa.it

Dopo i finanzieri la scorsa settimana, arrivano i carabinieri all´aeroporto di Comiso (nella foto la sala imbarco). I militari hanno agito su ordine della Procura della Repubblica di Ragusa, che vuole vederci chiaro anche sulla gara d’appalto del 2007 che ha consentito l’ingresso della Sac nella Soaco (amministratore dell’epoca Ivan Maravigna). L’acquisizione di documentazione cartacea e informatica da parte dei militari dell’Arma è durata parecchie ore. Si è svolta in contemporanea con altre acquisizioni negli uffici della Soaco Comiso, della Sac di Catania, presso lo studio di un notaio di Ispica e negli uffici della Milano Terranova Advirs srl, una società meneghina che cura le pratiche di consulenza.

L’ipotesi di reato, per la quale vede già due soggetti locali nel registro degli indagati (il procuratore Carmelo Petralia s’è guardato bene da fare i nomi), è turbativa di libertà d’incanti, più nota come turbativa d’asta. A garanzia della correttezza e della trasparenza delle procedure legali, allora venne coinvolto anche l’ex giudice Severino Santiapichi.

I militari operano con il fine di rinvenire presso le sedi e gli uffici del Comune di Comiso (RG), della «So.a.co. S.p.a.» (Societa’ Aeroporto di Comiso), della «S.a.c. S.p.a.» di Catania (Societa’ Aeroporto Catania), della «Terra Nova Advisers srl» corrente in Milano e negli uffici di un professionista di Ispica, documentazione cartacea ed informatica relativa alla procedura ad evidenza pubblica, svoltasi nell’anno 2007, avente ad oggetto l’assegnazione del servizio di gestione del citato scalo aeroportuale mediante la sottoscrizione della maggioranza azionaria del capitale sociale della «So.a.co s.p.a.», aggiudicata dal Raggruppamento Temporaneo d’Impresa costituito dalla «S.a.c. S.p.a» ed «Interbanca S.p.a.». A rischio l’aggiudicazione dell’appalto, se i risultati dell’inchiesta dovessero confermare il reato ipotizzato.

Il 2007 per l’aeroporto Magliocco di Comiso è un anno da ricordare. La gara d’appalto per entrare nella gestione dell’aeroporto che vedeva concorrenti imprenditori catanesi e milanesi, la corsa a far presto per poi rallentare tutto all’improvviso; l’inaugurazione «propaganda» con l’atterraggio e il decollo per il ritorno di Massimo D’alema. Cinque anni dopo si gioca a nascondino fra i ministeri competenti e Vito Riggio, che un giorno dichiara una cosa, per smentirsi l´indomani. Le indagini della Procura delle Repubblica condotte dalla Guardia di finanza e dai Carabinieri potrebbero accelerare l’iter e accertare eventuali responsabilità di carattere finanziario e penale.


Comiso e Comiso
04/10/2012 | 14.47.31
kinch

Purtroppo la realta sullo scala di Comiso è molto più semplice: Comiso non apre perchè manca la materia prima cioè i passeggeri; Comiso non apre perchè non è ancora certificato; Comiso è un aeroporto in aperta campagna servito da una trazzera e fuori dal mondo.
Qualcuno stupidamente ed istupidito da promesse pensa che possa servire alla provincia di Ragusa. Adesso che la presidenza della SAC è di un ragusano sarà poi lui a spiegare perchè aprirà, farà 5000 passeggeri l´anno (vedi Siena), chiuderà dopo due anni (perchè sono finiti i soldi dei soci che si guarderanno bene dal metterne ancora).


a pensar male ci si azzecca
04/10/2012 | 11.37.49
Max

Concordo con Salvo in merito alla gara, e concordo con le "malelingue" in merito al reale motivo di aggiudicazione. E´ mia opinione personale, che la SAC ha vinto la gara offrendo una cifra spropositata solo ed esclusivamente per bloccare Comiso. L´aeroporto di Comiso avrebbe un bacino di utenza e di compagnie aeree interessate, tale da surclassare Catania. Sarebbe accaduto quello che accadde fra Verona e Venezia. Oltre 10 anni fa Verona dovette chiudere oltre 6 mesi per sistemare le piste e dirottarono tutto su Venezia che all´epoca era poco più che uno scalo di serie B rispetto a Verona. Venezia si rivelò essere uno scalo dalla posizione molto più strategica e la società di gestione seppe approfittarne chiudendo contratti ed ottenendo finanziamenti, con il conseguente risultato che oggi Verona è uno "scaletto" e Venezia uno dei migliori aeroporti d´Italia. La Sac non permetterà mai che Comiso decolli, e quando aprirà, se aprirà, ci saranno pochi voli ed a prezzi esorbitanti, perchè Comiso non deve "funzionare", tant´è che anche ore che si parla di chiusura temporanea di Ct, si spenderanno soldi per "adguare" Sigonella ma si parla di aprire Comiso.


@Gianni
03/10/2012 | 16.58.16
salvo

credo che questa indagine si sgonfia presto considerato che la gara era di evidenza europea ed i margini di "intrallazzi" sono pari allo zero. inoltre gianni, tutti gli atti, compreso quello notarile sulla cessione di quote, è depositato dal notaio perchè si tratta di atto notarile. comunque, stai pur certo che gli interessi economici che ruotano attorno alla struttura avrebbero fatto scaturire ricorsi ed impugnative già quando il bando fu aggiudicato alla sac. cosa che non fu. credo che la sea avrebbe già fatto tutti i passi necessari se non ci avesse visto chiaro nell´aggiudcazione.


assurdo...
03/10/2012 | 16.22.20
gianni

già le malelingue dicono da tempo che la Sac si è assicurata la gestione al solo scopo di non farla prendere ad altri (e non per far funzionare l´aeroporto) e ora, se viene fuori che addirittura, per arrivare a ciò, sono state fatte carte false... siamo davanti ad un quadro diabolico! spero proprio che non sia così e la Sac, se vuole fugare ogni dubbio, ha i mezzi per farlo: aprie l´aeroporto di Comiso in tempi brevissimi...