Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 450
COMISO - 03/07/2012
Cronache - Le «Fiamme gialle» alla ricerca di nuovi atti, tra cui quelli della visita di D’Alema nel 2007

Finanza preleva altri documenti al Comune di Comiso

I filoni dell’inchiesta riguardano l’arrivo in airbus dell’allora presidente del Consiglio e le domande di assunzione di lavoratori interinali tramite l’agenzia Abecco
Foto CorrierediRagusa.it

Quanto costò la manifestazione mediatica per l’intitolazione dell’aeroporto di Comiso a Pio La Torre nel 2007? E cosa c’è sotto la convenzione con l’Abecco, l’agenzia che avrebbe dovuto reclutare lavoratori interinali per l’aeroporto? La Guardia di finanza s’è recata al Municipio comisano di piazza Fonte Diana (non è la prima volta e non sarà l’ultima) per reperire fascicoli inerenti a queste due indagini e chiarire i dubbi alla magistratura penale e contabile. Fra non molto tutto il dossier redatto partirà per la valutazione della Corte dei Conti. La Guardia di finanza ipotizza un danno erariale sui tempi lunghi.

E’ stato dunque un altro giorno di controlli negli uffici comunali di Comiso, sempre al centro delle attenzioni degli inquirenti, che una volta indagano sui voli per turistici per divertimento; un’altra per le sgommate su pista delle Ferrari; un’altra ancora per il reclutamento di attori per una fiction e sull’occupazione abusiva delle villette che si trovano nell’area aeroportuale; infine per i ritardi biblici accumulati prima dell’apertura dello scalo.

In questa circostanza, le «Fiamme gialle» vogliono verificare come sono stati pagati e da chi i 140 mila euro, ovvero le spese per la venuta del presidente del Consiglio di allora, Massimo D’Alema, a bordo dell’Airbus che atterrò sulla pista comisana in pompa magna. Secondo alcune tracce contabili, il Comune avrebbe anticipato la somma di 140 mila euro che poi avrebbe ricevuto tramite bonifico bancario per la stessa somma dal Consiglio di amministrazione della Soaco di allora. L’altra documentazione, come detto, riguarda le domande di assunzioni tramite l’agenzia Abecco.


correzione
05/07/2012 | 0.37.29
lucia

Adecco


Question time.
04/07/2012 | 17.17.45
INS

Salve,
vorrei dire ai signori finanzieri solo due cose:

1) grazie per il vostro lavoro di accertamento della verità. Oltre a martellare i privati fate bene anche a martellare di controlli gli enti pubblici. La domanda che mi pongo è: quante opere pubbliche MAI aperte ha inaugurato D´ Alema??
Passate parola fra i vostri colleghi.

2) in riferimento alle domande di assunzione, dato che siete lì al Comune a controllare documenti vari, potreste anche accertare cortesemente se TUTTI i dipendenti comunali sono stato assunti per CONCORSO? O per chiamata diretta? O per pedata diretta? O per simpatia?
Solo per curiosità!

Grazie.


Controlli e Sprechi
03/07/2012 | 23.03.44
Il Pensatore

A proposito di sprechi : qualcuno mi sa dire quanto ha ricevuto per indennità e rimborsi il presidente dell´Iacp di Ragusa dal 2009 ad oggi ?
Dal sito istituzionale, sezione trasparenza risulta un compenso mensile di Euro 4.338.24 per l´anno 2009 che moltiblicato per 12 mensilità dovrebbe dare Euro 52.058.88 ( di cui cmq non c´è certezza ,in più in meno booo. . ) .
Questo compenso è omnicomprensivo o no , quanto ha effettivamente ricevuto nel 2009 !?
E negli anni seguenti fino alla data odierna di giugno 2012 perchè non vi è alcuna menzione ?
Se la legge sulla trasparenza è un obbligo, che la si rispetti .
Non pensate che ad ogni buon conto queste somme siano eccessive per Politici che dichiarano di impegnarsi soprattutto per passione e che hanno già un loro lavoro professionale ?
Esorto risposte e indagini da parte degli organi preposti .