Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 1254
COMISO - 29/06/2012
Cronache - L’uomo deteneva circa mille munizioni e reperti del 1700: è stato denunciato

Muratore "collezionista" di monete antiche e proiettili

Il comisano deteneva anche un metal detector

Un insospettabile collezionista di armi e monete antiche. Una strana dicotomia per un muratore incensurato di Comiso, scoperto e denunciato dai carabinieri della compagnia di Vittoria. L’uomo, che, a quanto pare, aveva nascosto le sue collezioni particolari pure alla moglie, è stato trovato in possesso di un mini arsenale e di una serie di monete pregiate da far invidia anche al più prestigioso dei musei. I militari hanno scoperto gli altarini nel corso di un controllo scattato, pare, a seguito di informazioni fornite da fonti confidenziali attendibili.

Il muratore comisano, che deteneva anche un metal detector, era in possesso di 57 proiettili calibro 9x21; 511 proiettili calibro 22; 25 munizioni calibro 7,65; altre 37 calibro 6,35; 152 proiettili calibro 308; 64 calibro 223 e 82 calibro 7,62x54. Un totale di quasi mille proiettili detenuti senza averli denunciati al locale ufficio di pubblica sicurezza. Il muratore non ha saputo ovviamente fornire spiegazioni in merito. Stesso discorso per le 13 monete di interesse storico archeologico risalenti al 1700, di epoca romana, greca e bizantina di cui l’uomo non aveva denunciato il possesso alla sovrintendenza ai beni. Tutto il materiale è stato sequestrato.