Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1168
COMISO - 16/03/2012
Cronache - Per l’assessore all’ambiente si tratta dell’ennesimo atto vandalico

Brucia l´isola ecologica di Pedalino. Interviene Amenta

Per l’amministratore "Si vuole per forza ostacolare la raccolta differenziata"
Foto CorrierediRagusa.it

Bruciano i rifiuti cumulati nell’isola ecologica di Pedalino, e con essi tutta l’isola ecologica (foto). L’assessore Amenta interviene immediatamente. È accaduto ieri nel tardo pomeriggio. L’eccessivo cumulo di rifiuti ha «acceso» la fantasia piromane di qualcuno che oltre ai rifiuti ha dato fuoco anche all’isola ecologica. Sull’accaduto intervengono prima il Pd di Pedalino e poi l’assessore all’ambiente Nenè Amenta.

«Da diverso tempo l’isola ecologica di Pedalino è stata trasformata in una discarica a cielo aperto- commentano Daniele Montevergine e Gaetano Scollo del Pd - diverse volte abbiamo sottoposto il problema, ma come al solito non viene affrontato del tutto; infatti l’ex isola ecologica, ormai priva di contenitori, viene ripulita non con una programmazione puntuale, ma con interventi a caso, provocando un accumulo enorme di rifiuti di tutti i generi, molte volte anche tossici, e mettendo pericolosamente a rischio la sicurezza ambientale e sanitaria della cittadina. La discarica si trova, infatti, in un arteria centrale, dove accanto ci sono molte abitazioni, attività commerciali e anche la fermata delle auto linee; dove giornalmente i pendolari, gli studenti e gli anziani aspettano per salire sui pullman. Quindi una zona molto frequentata. Chi si trova in quelle vicinanze non può non sentire un fastidioso, insopportabile odore».

L’assessore Amenta ha invece risposto: «Si tratta dell’ennesimo atto vandalico perpetrato da qualche piromane incivile ai danni della cosa pubblica. Intanto mi sono recato sul posto per verificare e vedere di fare ripulire tutto, dopo di che, farò predisporre ulteriori controlli dalla polizia municipale, considerato che si vuole per forza ostacolare la raccolta differenziata».