Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 14:58 - Lettori online 765
COMISO - 13/09/2011
Cronache - La circostanza è stata scoperta dagli operai del Comune

Furto nel parco di Cava Porcaro e il sindaco s´indigna

Ignoti hanno asportato i pali ornamentali in acciaio posti lungo il sentiero principale del parco, alcune ringhiere in ferro e perfino le griglie anch’esse in ferro

Furto al Parco di Cava Porcaro. Ignoti hanno asportato i pali ornamentali in acciaio posti lungo il sentiero principale del parco, alcune ringhiere in ferro e perfino le griglie anch´esse in ferro. I ladri si sono impossessati, infine, delle pietre a «mezzaluna» che sormontavano i muri a secco in pietra locale di alcuni vialetti.

Il furto è stato scoperto dagli operai del Comune che si erano recati presso il parco per eseguire alcuni lavori di manutenzione. La struttura e il relativo parco arredato con verde tipicamente mediterraneo, era stato realizzato con finanziamenti eurpei, per un importo di quasi due milioni di euro. Dopo l’inaugurazione, era stato spesso utilizzato durante i passati settembre kasmenei, per rappresentazioni teatrali ed altre attività culturali. In questi ultimi anni, la zona era stata già oggetto di atti vandalici ed anche incendi, poiché completamente priva di guardiania. L´assessore all´Ambiente Emanuele Amenta, questa mattina, ha denunciato il fatto presso la Stazione dei Carabinieri di Comiso.

«Vandali e ladri sembrano scatenati – ha commentato l´assessore Amenta molto amareggiato -. Dopo l´incendio doloso del Palaroma, questo nuovo furto presso il Parco di Cava Porcaro, dove peraltro in passato si sono verificati altri furti e atti di vandalismo. C´è, evidentemente, gente priva del tutto di senso civico, di rispetto per la città e i cittadini, gente che deliberatamente delinque, perchè fatti del genere sono reati penali che intendiamo perseguire con fermezza. Siamo fiduciosi nel lavoro investigativo delle forze dell´ordine finalizzato a individuare e punire come merita chi si è reso colpevole di questi scempi che offendono tutti i cittadini onesti».

«In ogni caso – assicura il sindaco Giuseppe Alfano - ci adopereremo immediatamente per riqualificare il Parco di Cava Porcaro e lo affideremo, in tempi brevi, in gestione perché l´intera area, che non è mai stata utilizzata, possa essere restituita alla città e resa fruibile».