Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 762
COMISO - 08/06/2011
Cronache - L’attività di controllo della Guardia di finanza porta alla luce una truffa

Polizze assicurative false per truffare stranieri, 2 denunce

Un comisano "assicuratore" è stato segnalato per i reati continuati ed aggravati di truffa ed appropriazione indebita in concorso con il titolare di una compiacente Agenzia Disbrigo Pratiche di Gela
Foto CorrierediRagusa.it

Le Fiamme Gialle di Ragusa hanno scoperto un giro di false polizze assicurative che consentivano di sottrarre indebitamente cospicue somme di denaro ad ignari cittadini di nazionalità estera.

Una persona di Comiso, G.A., ufficialmente disoccupata, ma residente a Vittoria, è stato denunciato per i reati continuati ed aggravati di truffa ed appropriazione indebita in concorso con il titolare di una compiacente Agenzia Disbrigo Pratiche di Gela, F.C. di anni 47.

La Guardia di Finanza di Vittoria ha potuto scoprire la truffa a seguito dello sviluppo di una denuncia di uno dei clienti dell’»assicuratore». L’attività è stata poi approfondita con ricerche documentali che hanno consentito di disvelare numerose analoghe emissioni di polizze false.

Le indagini coordinate dal Procuratore della Repubblica di Ragusa Carmelo Petralia hanno permesso di accertare che l’»assicuratore» comisano stipulava polizze assicurative fantasma, intascando i soldi del premio, aiutato in ciò dalla compilazione di falsi attestati di proprietà di autovetture rilasciate dalla compiacente Agenzia di Gela. Le polizze venivano rilasciate per macchine di grossa cilindrata e a favore di cittadini stranieri che erano dunque dei perfetti sconosciuti per i data base delle varie compagnie assicurative.

Sono tutt’ora in corso di svolgimento indagini mirate ad identificare tutti i soggetti che hanno ricevuto un vantaggio indebito delle polizze false. Non solo. I finanzieri sono a disposizione per evidenziare eventuali altri casi della specie, affinché questo pericoloso traffico possa essere stroncato.