Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1294
COMISO - 25/04/2011
Cronache - Comiso: potevano finire in tragedia i festeggiamenti pirotecnici del dopo Pasqua

Comiso: l´inferno dopo i fuochi d´artificio, 4 ettari in fumo

Sfiorata la tragedia anche nel centro abitato. I Vigili del fuoco hanno lavorato dalle 2 alle 6 per avere ragione dei focolai causati dai fuochi pirici e spinti dal forte vento di levante

Dopo l’incendio finto comincia quello vero. Colpa del forte vento di levante che soffiava su Comiso al momento dei tradizionali fuochi pirotecnici per i festeggiamenti della Pasqua comisana che, in quanto a botti e giochi pirici non si fa mancare niente.

L’inferno vero è scoppiato alle 2 meno venti minuti. Tre squadre del distaccamento di Vittoria e di Ragusa si sono date da fare fino alle 6 del mattino per domare i focolai che hanno distrutto ben 4 ettari di terreno da contrada Passporto a Giardinello. L’incendio ha interessato sterpaglie canneti ed arbusti, minacciando in alcuni punti anche abitazioni residenziali.

Per fortuna non è successo nulla di grave a case e persone, ma la tragedia è stata a un passo dall’essere consumata. Sono intervenuti anche uomini della Protezione civile e del Commissariato di Comiso. Dopo quanto accaduto è forse bene che si cominci a porre il problema: quando tira vento di levante forse è meglio rinviare spari e fuori pirici, il godimento in meno dell’occhio val bene la salvezza di terreni e centro abitato.