Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 1054
COMISO - 17/09/2010
Cronache - Comiso: il vescovo ha sospeso don Salvatore Audieri dalla celebrazione dei sacramenti

Il prete di Comiso aspetterebbe un figlio dalla parrocchiana

La donna, già madre di due gemellini, è in dolce attesa
Foto CorrierediRagusa.it

Don Salvatore Audieri (nella foto di Telenova) intrattiene da tempo una relazione con una donna sposata e madre di due gemellini, già in attesa di un altro bambino che potrebbe essere stato generato proprio con lo stesso prete. Fino allo scorso giugno parroco della chiesa di Sant’Antonio da Padova a Comiso, don Audieri è stato sospeso «a divinis», dalla celebrazione dei sacramenti, su decisione del vescovo della diocesi di Ragusa Monsignor Paolo Urso.

Il provvedimento del vescovo, comunicato a don Audieri in questi giorni, è stato assunto a seguito della scelta del sacerdote di andare a vivere con una donna sposata e madre di figli. La donna è stata lasciata dal marito , che l’avrebbe in una occasione sorpresa a letto con il prete. Don Audieri tre mesi fa si era invece dimesso da parroco. La guida della comunità era stata affidata quindi all´amministratore parrocchiale don Antonio Cascone.

Pare che tutto fosse cominciato quando la donna si era recata in chiesa dal prete per ottenere conforto spirituale, alla luce dei sospetti nutriti sui presunti tradimenti del marito. Man mano che i giorni trascorrevano e le visite della donna si facevano più fitte, il prete l’avrebbe alla fine «confortata» a modo suo. Venuto a sapere della relazione tra la moglie e il prete, il marito della donna se n´è andato di casa, dove si è installato lo stesso sacerdote.

Pare che adesso don Salvatore Audieri, che non è più parroco, pur restando al momento pur sempre un sacerdote, viva in casa della donna in dolce attesa, assieme ai suoi due gemellini.

Don Audieri si è rivolto al Papa per chiedere la dispensa dal celibato. Come prevede la norma canonica, la richiesta è stata presentata al vescovo diocesano, il quale ha nominato un sacerdote per istruire la causa, nonchè un notaio. Al termine dell´istruttoria il vescovo dovrà redigere il suo parere e inviare tutta la documentazione alla Congregazione per il clero.

Don Salvatore Audieri era parroco della Chiesa di Sant´Antonio di Padova da tre anni e mezzo. Originario di Vittoria, padre Audieri, era stato ordinato sacerdote il 23 giugno del 1999. E´ stato direttore dell´Ufficio diocesano per l´edilizia di Culto e membro del consiglio presbiterale.