Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 990
COMISO - 19/08/2010
Cronache - Comiso: rudimentale gesto intimidatorio nel corso della notte, per fortuna fallito

Auto a fuoco con dentro bombola gpl spinta in una villetta

Il pronto intervento dei vigili del fuoco ha scongiurato la deflagrazione Foto Corrierediragusa.it

Scardinano in piena notte il cancello d’accesso al vialetto di una villetta di via Alcide De Gasperi, vi spingono dentro una Fiat Uno carica di una bombola gpl e legna da ardere, a cui danno fuoco per provocare la deflagrazione. Ma i vigili del fuoco hanno spento il rogo prima che la bombola scoppiasse. E’ quindi fallito il rudimentale attentato messo in atto l’altra notte ai danni di un bracciante agricolo e commerciante di Comiso di 47 anni. La bombola, come accennato, non ha fatto in tempo a scoppiare, grazie al pronto intervento dei vigili del fuoco, avvisati dai vicini di casa.

La villetta, difatti, era deserta, visto che il nucleo familiare era altrove per le vacanze estive. Un brutta sorpresa per il commerciante comisano, che, sentito dalla polizia, non si è saputo spiegare il motivo di questo attentato, che, se fosse andato a segno, avrebbe danneggiato seriamente la villetta, provocando forse anche dei feriti. Invece le fiamme hanno solo lambito la facciata della casa e parzialmente distrutto il garage, oltre ad annerire alcune stanze del primo e del secondo piano. Nessuno dei vicini di casa pare abbia visto dei movimenti sospetti. Solo il bagliore delle fiamme ha richiamato l’attenzione di un nottambulo, quando ormai in strada non c’era più nessuno.