Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 14:58 - Lettori online 934
CHIARAMONTE GULFI - 28/07/2009
Cronache - Chiaramonte: il rogo poteva raggiungere un grosso serbatoio di gas propano

Chiaramonte: fiamme nella zona artigianale, tragedia sfiorata

Anche in questo caso c’è la mano dei piromani. Gran lavoro per vigili del fuoco e forestale

Da un incendio all’altro, gli uomini della forestale non conoscono tregua. Domenica a mezzogiorno sono stati impegnati, infatti, nella zona artigianale per domare un incendio alquanto insidioso. Le fiamme sospinte dal vento di scirocco in pochi minuti hanno avvolto tutta l’area attorno agli opifici. A dar man forte agli uomini dell’antincendio, scesi in forza in quella zona con ben tre autobotti e due squadre, anche i Vigili del Fuoco di Ragusa.

A questi ultimi è toccato il compito di evitare che l’incendio raggiungesse un grosso serbatoio di gas propano e due capannoni dell’area artigianale. Mentre la Forestale ha evitato che il fuoco colpisse una fattoria. In quella zona non è la prima volta che si registra un incendio. Stavolta però, grazie alla tempestività d’intervento delle squadre antincendio della Forestale si è riusciti a limitare i danni e soprattutto evitato che potessero raggiunger l’area boschiva.

Qualcuno, anche in questo caso, ha appiccato il fuoco, approfittando del caldo torrido e dell’incuria dei proprietari dei fondi agricoli che, in barba alle ordinanze sindacali, non hanno provveduto a ripulirli dalle sterpaglie. Nel volgere di due giorni è aumentato in modo esponenziale il rischi incendio. Un’autentica piaga che si combatte solo con un controllo molto capillare del territorio e soprattutto con un’azione investigativa adeguata.