Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:26 - Lettori online 908
CHIARAMONTE GULFI - 06/03/2009
Cronache - Chiaramonte: sono stati due malviventi ad agire armati di pistola

Roccazzo: rapina di 300 euro al bar tabaccheria

Non hanno dato finora alcun esito i posti di blocco delle forze dell’ordine. Il sindaco di Chiaramonte Nicastro: "La frazione è ostaggio della criminalità"

Scene da far west giovedì sera a Roccazzo, piccola frazione di Chiaramonte Gulfi. Al posto del cavallo una moto, con la quale due moderni banditi armati di pistola e con il volto coperto dal casco integrale, invece del classico fazzoletto, hanno compiuto una rapina in danno dell’unica rivendita di tabacchi della zona. Magro il bottino: poco meno di 300 euro.

Il titolare della tabaccheria non ha esitato a cedere il contante al malvivente, che, brandendo l’arma, è saltato in sella alla moto guidata dal complice. Inutili i posti di blocco istituiti dalle forze dell’ordine subito dopo l’allarme del gestore. Pare che uno dei due rapinatori avesse un forte accento dialettale.


IL SINDACO DI CHIARAMONTE NICASTRO: "ROCCAZZO E´ OSTAGGIO DELLA CRIMINALITA´"

La rapina a mano armata ripropone il tema della sicurezza nella popolosa frazione di Roccazzo. Tanti gli episodi delinquenziali che si sono registrati in quella zona con un crescendo allarmante in termine di violenza ed efferatezza. Roccazzo non riesce più a ritrovare la sua serenità, essendo costantemente sotto i riflettori della cronaca nera.

"Qualche mese fa - dichiara il sindaco di Chiaramonte Giuseppe Nicastro - in due episodi distinti che hanno portato Roccazzo alla ribalta delle cronache nazionali, ben tre persone sono state date alle fiamme, ed una purtroppo deceduta. Per non parlare dei tanti episodi di delinquenza spicciola che rendono la vita dei nostri concittadini sempre più difficile, basta citare i ripetuti furti d’auto che ultimamente si verificano a Chiaramonte. Un tempo il quadrivio di Roccazzo era luogo d’incontro. Ora non più e in quell’angolo di strada, soprattutto dalle prime ore della sera, non s’incontra più nessuno.

Per prima cosa - ha commentato il sindaco Nicastro - non posso che esprimere la mia solidarietà alla vittima dell’episodio delinquenziale. Quello che è successo dimostra come le mie denunce, i miei solleciti ad intervenire prima che fosse troppo tardi, alle autorità competenti in materia di ordine e sicurezza pubblica erano fondati e, probabilmente, dovevano essere attenzionate in misura maggiore.

Quando avevamo chiesto al Ministero degli Interni per il tramite della Prefettura di Ragusa, il finanziamento del progetto per attivare anche a Roccazzo un sistema di video sorveglianza, avevamo visto giusto. Se la nostra richiesta fosse stata accolta non avremmo oggi registrato questa rapina a mano armata. Siamo ben consapevoli, ha poi aggiunto il Sindaco Nicastro, che, ultimamente, le forze dell’ordine hanno avviato un maggiore controllo del nostro territorio e di ciò non possiamo che esprimere tutto il nostro apprezzamento. Ma evidentemente non basta.

Occorre fare di più ed occorre, in particolare, assicurare alla giustizia i tanti malfattori che circolano anche nel nostro territorio perché la prevenzione è opportuna, ma occorre anche reprimere per non dare la sensazione ai responsabili di delitti, come quelli verificatisi di recente a Roccazzo, di avere la certezza dell’impunità.

I cittadini di Chiaramonte - conclude Nicastro - meritano la dovuta attenzione da parte delle forze dell’ordine ed avvertono sempre più l’esigenza di essere tutelati da chi ha il dovere di farlo».