Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 885
CHIARAMONTE GULFI - 30/06/2008
Cronache - Chiaramonte - Il sindaco Nicastro lancia un appello alla Regione

Chiaramonte: emergenza incendi

I roghi sono verificati in contrada San Marco e Cifali Foto Corrierediragusa.it

Emergenza incendi a Chiaramonte Gulfi. Il sindaco lancia un appello alla regione. Il primo cittadino, Giuseppe Nicastro, ha scritto all’Assessorato regionale Agricoltura e Foreste per chedere un potenziamento dell’organico della Caserma Forestale di Chiaramonte Gulfi. La lettera è stata inviata anche all’Ispettorato dipartimentale delle Foreste di Ragusa.

Negli ultimi giorni, alcuni incendi si sono verificati in contrada San Marco e Cifali, distruggendo un’ampia zona interessata da interventi di rimboschimento che proseguono da anni. Sono andati distrutti circa dieci ettari di bosco giovane, di proprietà del Demanio forestale. Episodi per i quali, ancora una volta, è purtroppo da ipotizzare la matrice dolosa.

Per spegnere le fiamme sono intervenute tre squadre dell’»Antincendio boschivo» della Forestale» e le squadre del Distaccamento forestale di Chiaramonte, coordinate dal commissario superiore, Gaudenzio Cafiso. Vista la pericolosità delle fiamme, che ad un certo punto si sono divise in due tronconi ed hanno minacciato alcune masserie della zona, è stato richiesto anche l’intervento di un Canadair proveniente da Lamezia Terme, che ha effettuato numerosi lanci di acqua, soprattutto nelle zone più impervie e meno accessibili. Sono andati distrutti pini d’Aleppo e pini marittimi, piantati tra 15 e 25 anni fa.

Chiaramonte ha un grosso patrimonio alberato, sottoposto alla tutela della Forestale. Un patrimonio che, però, negli ultimi anni, è stato gravemente intaccato dai numerosi incendi, molto spesso dolosi, come pare sia accaduto anche in questi ultimi giorni.