Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 799
CHIARAMONTE GULFI - 11/11/2013
Cronache - Era stata presa di mira un’azienda agricola

Già scarcerati i 3 romeni del furto in azienda agricola

I carabinieri sono intervenuti dopo aver ricevuto la telefonata del proprietario di un fondo agricolo confinante che aveva notato un furgone nella proprietà del vicino

Tre romeni sorpresi a rubare in una azienda agricola di Chiaramonte Gulfi sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Ragusa per furto aggravato in concorso. Sono Ilie Bonculescu, di 26 anni, Nistor Bonculescu, di 35, e Untea Ionut, di 25. I carabinieri sono intervenuti dopo aver ricevuto la telefonata del proprietario di un fondo agricolo confinante che aveva notato un furgone nella proprietà del vicino. I tre avevano già caricato sul mezzo, di proprietà di uno di loro, alcune caldaie in rame, alcune reti per letti e e vari indumenti. Gli arrestati sono stati posti ai domiciliari. L´arresto è stato convalidato dal magistrato ed i tre sono tornati in libertà.

Per due di loro, Ionut e Ilie Bonculescu, quest´ultimo proprietario del furgone, è il secondo arresto in meno di 20 giorni. Entrambi erano già sottoposti alla misura cautelare dell´obbligo di firma presso la Stazione Carabinieri di Ragusa tre volte a settimana dal 26 ottobre scorso quando erano stati arrestati a Licodia Eubea (Catania) dai carabinieri che li avevano sorpresi in contrada da Marineo a caricare su un autocarro un pilastro in ghisa, già tagliato in diversi pezzi, il quale era stato rubato nella stalla di un ampio caseggiato padronale.


.....mah....:-(
12/11/2013 | 15.18.20
inazuma

....POVERA ITALIA....chi fa il suo dovere rischiando pure e le leggi.... poi.. invece.....siamo una repubblica delle banane non c´è nulla da fare...