Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:38 - Lettori online 942
CHIARAMONTE GULFI - 03/10/2012
Cronache - L’uomo aveva cosparso di olio combustibile esausto la saracinesca di un negozio

Bracciante agricolo autore di atto intimidatorio

Il vandalo è stato denunciato

Lo scorso 14 settembre, alle prime luci dell’alba, una mano ignota imbrattò la saracinesca di un negozio d’ortofrutta del centralissimo corso Kennedy. Oltre venti chili d’olio combustibile esausto invasero la banchina antistante, creando non pochi problemi anche alla viabilità. Per alcuni giorni l’opinione pubblica locale, per nulla avvezza a fatti di cronaca di tal portata, non fece altro che parlare di quanto era successo ipotizzando, anche, l’ipotesi che a compiere questo atto criminoso potesse esser la malavita organizzata, per un fina estorsivo. Ora ogni dubbio è stato fugato dai Carabinieri della locale stazione.

A conclusione delle indagini, infatti, i militari dell’Arma hanno denunciato, a piede libero, un bracciante agricolo di Chiaramonte Gulfi, con vari reati contro il patrimonio. Quindi, la malavita non c’entra nulla con quanto successo. Da quanto è trapelato il bracciante agricolo quella notte era in servizio al Distaccamento Forestale della cittadina montana. Nottetempo ha abbandonato il posto di lavoro per compiere la sua «bella» azione. Ecco perché i Carabinieri lo hanno denunciato per danneggiamento aggravato, in quanto ha commesso il fatto per motivi futili e per aver approfittato di circostanze di tempo tali da ostacolare la pubblica o privata difesa, nonché per interruzione di pubblico servizio, in quanto allontanandosi dalla sua postazione aveva turbato da regolarità del servizio di pubblica necessità. Alla base di questa azione delittuosa, a quanto pare, dissapori di vecchia data tra il proprietario del negozio e questo bracciante agricolo. Su questa triste vicenda ha detto la sua il Sindaco, Vito Fornaro, preoccupato, come tanti che la malavita avesse messo l’occhio su questa cittadina.

«Per prima cosa, queste le sue parole, intendo esprimere anche a nome dell’Amministrazione comunale, apprezzamento per l’azione dei Carabinieri della locale stazione che, nel volgere di poco tempo, hanno individuato il soggetto, autore di questo gesto criminoso. Grazie al lavoro dei militari dell’Arma si è anche messa la parola fine a una serie di speculazioni e di timori in ordine ad un presunto coinvolgimento della criminalità organizzata nell’azione di imbrattamento della saracinesca del negozio di ortofrutta. I Carabinieri, hanno fatto si che Chiaramonte Gulfi conservi il suo primato di cittadina immune da tristi fenomeni di delinquenza. Sin dall’insediamento di questa Amministrazione comunale, ha poi concluso il primo cittadino, si è privilegiato un rapporto sinergico con le forze di polizia, Vigili Urbani compresi, che ha come obiettivo quello di mantenere questo privilegio e nel contempo assicurare la piena legalità su tutto il territorio».