Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 959
CHIARAMONTE GULFI - 01/04/2012
Cronache - L’impatto mortale ieri alle 11 all’altezza della curva delle «Quattro Cappelle»

Un malore causa incidente costato la vita a Pastorello

Lo sfortunato cittadino di Chiaramonte viaggiava a bordo di una Panda quando ha perso il controllo andando a sbattare contro il guard-rail: è stato sbalzato fuori dall’abitacolo mentre sopraggiungeva una Fiat Uno in direzione opposta. Illesi gli occupanti della Uno
Foto CorrierediRagusa.it

Sicuramente un malore è stata la causa di un incidente mortale che si è verificato a meno di due chilometri dalla cittadina montana. Vittima un pensionato di 62 anni, Salvatore Pastorello, celibe, abitante a Chiaramonte Gulfi. Qualche ora prima di mezzogiorno Pastorello era in prossimità del tornante delle Quattro Cappelle, quando è andato a schiantarsi, con la sua Fiat Panda, sul guardrail.

Un automobilista in transito ha riferito agli inquirenti che qualche attimo prima dello schianto Pastorello era riverso con la testa che sporgeva dallo sportello. Con il violento urto lo sfortunato pensionato era sbalzato fuori dalla vettura per poi incastrarsi tra le lamiere del guardrail, mentre la macchina, priva di controllo girava su se stessa per poi tamponarne un’altra in transito, una Fiat Uno.

Ai primi soccorritori è apparso chiaro che il malcapitato probabilmente era morto. Constatazione , poi confermata, dai sanitari del 118, sopraggiunti dal vicino presidio territoriale d´emeregenza in pochi minuti. Sul posto anche la Polizia Provinciale per gli opportuni rilievi. Subito dopo il magistrato di turno ha disposto che la salma di Pastorello fosse consegnata alla famiglia.

I due mezzi, la Panda e la Uno, sono stati posti sotto sequestro. Illesi gli occupanti della Uno: C.S., 46 anni nato e residente a Comiso, e B.P., 72 anni, anch’esso comisano. L’arteria è stata chiusa al traffico per qualche ora, per consentire alla Polizia provinciale, coordinata dal comandante Raffaele Falconieri, di procedere ai rilievi di legge.

Nella foto sopra e in quella sotto la scena dell´incidente