Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 14:58 - Lettori online 879
CHIARAMONTE GULFI - 14/07/2011
Cronache - Il fatale schianto tra scooter e autocisterna ieri sera all’altezza del ristorante "Al Tegamino"

Luigi Rabbito, lo scultore vittima dello scontro mortale

Per lo sfortunato centauro, 43 anni, non c’è stato nulla da fare
Foto CorrierediRagusa.it

E´ lo scultore comisano Luigi Rabbito la vittima dell´incidente mortale di ieri sera sulla Acate - Chiaramonte (foto), nei pressi della frazione di Roccazzo. Lo sfortunato centauro stava viaggiando in sella al suo scooter quando, per cause da accertare, è stato messo sotto da un´autocisterna.

Luigi Rabbito è stato letteralmente sbalzato via dalla strada a circa 4 metri dal punto d’impatto. Nulla da fare per la vittima, nonostante indossasse il casco protettivo. Illeso ma sotto shock il conducente del mezzo pesante, I.M., 46 anni, che, a quanto pare, non si era accorto della presenza del centauro sulla carreggiata, forse a causa del buio, dal momento che l’arteria risulta scarsamente illuminata. E’ intervenuta la polizia provinciale per accertare la dinamica, che, al momento, risulta poco chiara.

Come accennato, invece, non c’è stato nulla da fare per il povero Luigi Rabbito, che stava tornando a casa, a Chiaramonte Gulfi, dove risiedeva con la moglie, al settimo mese di gravidanza. Quando l’ambulanza è arrivata sul luogo dell’incidente, all’altezza del ristorante «Al tegamino», l’uomo era già privo di vita.

Ironia della sorte, Luigi Rabbito aveva di recente esposto in piazza Fonte Diana a Comiso due lavori di recente produzione: si trattava di due sculture realizzate con ruote di camion e ferro. Il traffico veicolare ha subito dei rallentamenti, dal momento che la strada è stata chiusa in entrambi i sensi di marcia. Lo scooter e il camion sono stati posti sotto sequestro.

Sotto le altre foto della scena dell´incidente mortale. Cliccateci per ingrandirle