Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 598
CHIARAMONTE GULFI - 22/04/2011
Cronache - Chiaramone Gulfi: cordoglio per la scomparsa di un uomo stimato da tutti

Vito Noto muore mentre ara un uliveto: un malore?

E’ stato trovato riverso a terra da un suo amico che era andato a trovarlo in contrada Tramostera. Forse un malore la causa del decesso
Foto CorrierediRagusa.it

E’ morto a Chiaramonte Gulfi Vito Noto (foto), 83 anni, personaggio stimato e conosciuto soprattutto nell’ambiente che organizza le varie edizioni del carnevale chiaramontano. E’ stato trovato riverso a terra in campagna da un suo amico, nel giorno del venerdì santo. Era andato per arare un uliveto di contrada Tramostera.

Più che a incidente sul lavoro si pensa a un malore. Anche perché, data la natura pianeggiante del terreno, non sembra probabile un incidente sul lavoro. Lo ha trovato riverso sul terreno un amico che era andato a trovarlo. Proprio lui ha dato l’allarme e sul posto sono arrivati in pochi minuti gli uomini del 118 e i Carabinieri della locale Stazione. Il medico del presidio non ha potuto far altro che constatare il decesso dello sfortunato pensionato. Sul posto anche il medico necroscopo, Giovanni Divita, per le prime constatazioni di rito. Da quanto è emerso finora pare proprio che Vito Noto sia stato vittima di un malore che non gli ha lasciato scampo. Ma, a quanto pare, nessuna ipotesi sulla sua morte, al momento, è esclusa. Questo è il senso della decisione del magistrato di turno che ha deciso il trasferimento della salma all’obitorio comunale per altri accertamenti. Quello che si conta di escludere del tutto è l’incidente sul lavoro. Questo è il compito affidato ai periti chiamati in causa che proprio oggi, sabato, faranno i necessari accertamenti e l’autopsia.

Il ricordo dei ragazzi che gli volevano bene
Migliaia di ragazzi che nel tempo si sono dati il cambio per preparare le varie edizioni del carnevale, hanno perso il loro compagno più anziano. Vito Noto, pensionato di 83 anni portati benissimo, non ha mai mancato ad un’edizione di questa grande festa popolare. Sin dalle prime edizioni del Carnevale era sempre in prima linea, sempre in costume a far baldoria con i ragazzi. Quando occorreva trovare un trattore per agganciare qualche carro allegorico il primo nome che ritornava in mente era quello di questo simpatico e gioviale anziano, solo anagraficamente. La notizia della sua morte improvvisa ha lasciato ragazzi e no sgomenti. Tutti si sono stretti attorno alla moglie e alle figlie per testimoniare il proprio cordoglio.