Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:41 - Lettori online 888
CHIARAMONTE GULFI - 06/11/2010
Cronache - Chiaramonte Gulfi: quando si dice che "La necessità aguzza l’ingegno"

Vigili in borghese con l´auto del sindaco contro gli incivili

Colti sul fatto parecchi di cittadini ineducati che insozzano le strade Foto Corrierediragusa.it

In quello che passa per l’ingegno italiano, un piccolo posticino sicuramente lo occupa la storia che stiamo per raccontarvi. Da tempo i Vigili Urbani «rincorrono», ma non scarsi risultati, quei cittadini che preferiscono buttare i rifiuti sul ciglio della strada e non negli appositi contenitori. L’incivile comportamento è particolarmente diffuso lungo alcune strade extraurbane del territorio, dove, a ciclo continuo, il Comune provvede alla rimozione dei rifiuti e nel volgere di pochi giorni tutto è come prima.

A poco sono serviti i controlli dei vigili urbani in quanto la loro presenza ha fatto desistere per un po´ i malintenzionati. Ma poi tutto come ritorna prima. Ora in Comune si è alzato l’ingegno e si è studiata una strategia che, almeno per il momento, è risultata vincente. L’idea è del Sindaco Giuseppe Nicastro (nella foto), che ha dato precise indicazioni al comandante della Polizia Urbana, Giovanni Catania, a che i suoi uomini controllino il territorio in borghese.

Ma questo rimedio da solo non sarebbe stato sufficiente in quanto la macchina di servizio sarebbe stata ben individuata. A questo punto il primo cittadino, ben consapevole che la soluzione non poteva essere trovata all’interno dell’Amministrazione ha, senza esitazioni, messo a disposizione dei Vigili la sua vettura privata. A quel punto il «mimetismo» era perfetto e non restava altro che testarne l’efficacia. Al primo sevizio in pochi minuti un cittadino di Comiso è stato scoperto sul fatto, mentre lasciava dei rifiuti in C.da Serravalle e puntualmente multato.

Un servizio del genere, con vigili in borghese e auto privata è il primo che viene istituito nel territorio chiaramontano e sarà sempre più attuato e ciò pèr sconfiggere un fenomeno che provoca degrado, con costi elevati per il Comune, chiamato a rimuover ogni sorta di rifiuto. Il Sindaco, Giuseppe Nicastro, che ha voluto questo servizio, ha espresso la sua soddisfazione per i risultati fin qui ottenuti che vanno oltre la semplice multa elevata. «Siamo stanchi, questo il suo commento, di vedere il nostro territorio invaso da rifiuti d’ogni genere.

Il nostro Comune vanta da sempre un grado di pulizia invidiato da tutti e non siamo disposti a subire, l’inciviltà di alcuni che provocano un danno ambientale rilevantissimo, soprattutto in alcune contrade. Siamo oltremodo stanchi di spendere soldi per la bonifica di questi siti; e per questo abbiamo pensato di «mimetizzare» i vigili, in modo tale da cogliere sul fatto questo signori. D’ora in avanti, ha poi concluso il primo cittadino, saremo assolutamente inflessibili e chi sbaglia pagherà». Questa nuova soluzione operativa ha dato anche i suoi frutti su un altro versante, quello del controllo del territorio in senso lato, con ben 130 vetture controllate e 10 multe elevate.