Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1356
CATANIA - 22/11/2012
Cronache - L’ex presidente del cda, Mancini, non poteva essere sostituito nel corso delle votazioni

"Disarcionato" nuovo cda della Sac

Il tribunale di Catania ha annullato la nomina Foto Corrierediragusa.it

Altra batosta sull’iter di apertura del Magliocco? Il tribunale di Catania ha annullato la nomina del nuovo consiglio di amministrazione della Sac (nella foto), per una formalità procedurale. A tre mesi della elezione di Giuseppe Giannone come presidente Sac e Nico Torrisi come amministratore delegato ai vertici della società di gestione dell´aeroporto di Catania, fu presentato al Tribunale di Catania un ricorso da alcuni soci della Sac che lamentavano irregolarità che si erano verificate durante lo svolgimento dei lavori dell´assemblea. Il tribunale di Catania ha pubblicato la sentenza ed ha dato ragione su un solo un punto, ai ricorrenti.

In pratica il giudice ha deciso di annullare l´elezione del nuovo cda per una formalità procedurale. Infatti l´assemblea dei soci avrebbe dovuto essere presieduta dal presidente uscente e cioè dall´ing. Mancini. In quell´occasione, invece, siccome proprio Mancini tentava di portare la cosa alle lunghe proponendo un ulteriore rinvio, i soci decisero di nominare un nuovo presidente dell´assemblea e procedere con le operazioni di voto. Per il giudice questo non è stato regolare e ha annullato la votazione. Si torna dunque indietro di 3 mesi. In pratica viene reintegrato il cda precedente con Mancini presidente e Gulino vice presidente. Cariche di breve durata perchè Mancini dovrà subito convocare l´assemblea dei soci e procedere ad una nuova elezione del cda.


Il rispetto delle regole
22/11/2012 | 17.24.11
Il Criticone

Ma tutti questi "personaggi" in giacca e cravatta,non sapevano che per eleggere in un consiglio di amministrazione un nuovo presidente ci deve essere il presidente uscente, dimissionato o dimissionario? Siamo nell´Italia dei siparietti, dove l´unica necessità è mettersi in mostra per la foto su un giornale; come se questo desse lustro alle persone. E tutto si sposta in avanti nel tempo e i cittadini si rendono sempre più conto di essere stati presi per i fondelli e di continuare a pagare per le cazz...te degli altri...