Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 1119
CATANIA - 21/11/2011
Cronache - La vittima dell’incidente sulla tangenziale per Catania lascia la moglie e 2 figli

Oggi i funerali dell´operaio Salvatore Ficili

Lo sfortunato operaio era alla guida del mezzo della Ragusa Latte adibito al trasporto del latte Foto Corrierediragusa.it

Saranno celebrati oggi i funerali dell’operaio di Scicli Salvatore Ficili (foto), 42 anni, rimasto vittima di un pauroso incidente stradale sulla tangenziale per Catania, all’altezza della Val Dittaino.

Lo sfortunato operaio era alla guida di un autobotte della Ragusa Latte adibito al trasporto di latte, quando ne ha perso il controllo urtando una Wolkswagen che lo precedeva e finendo poi contro il guardrail, sfondandolo e finendo sulla sottostante statale 192.

Il fato ha voluto che lungo l’arteria non transitasse nessuno in quel frangente, altrimenti l’autobotte avrebbe potuto in pratica schiacciare un altro automezzo, con esiti mortali.

Nulla da fare per Salvatore Ficili, morto sul colpo a causa del tremendo urto. Quando sono arrivati i soccorsi non c’era più nulla da fare. Salvatore Ficili risiedeva a Scicli con la famiglia al quartiere Jungi; lascia la moglie e due figli di 18 e 14 anni; l´uomo da anni lavorava come operaio della Ragusa Latte.

Ancora da stabilire le cause dell’incidente, forse dovuto ad un improvviso colpo di sonno o ad un malore, visto che lo scontro mortale si è verificato lungo un rettilineo con ottima visibilità. Illeso ma sotto shock il conducente della Wolkswagen urtata dal mezzo pesante, poi finito sulla sottostante arteria, con il decesso sul colpo del conducente Salvatore Ficili.