Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:46 - Lettori online 681
ACATE - 21/12/2009
Cronache - Acate: attività dei carabinieri nel piccolo centro agricolo

Due romeni arrestati per rapina a connazionale

I due avrebbero rubato il ciclomotore e poi chiesto il «pizzo» per la restituzione. Di fronte al diniego lo avrebbero ferito a una gamba

Romeno ferito e rapinato da connazionali. Sono stati arrestati dai carabinieri di Acate. Il fatto s’è verificato domenica in contrada Serre, agro di Acate. Il giovene romeno G.V. di 21 anni ha richiesto l’intervento dei militari dell’Arma dopo essere stato rapinato dello scooter Yamaha 50 e ferito a una gamba.

Il giovane, accortosi del furto, ha cercato in tutti i modi di convincere i due connazionali a lasciarlo in pace, ma senza successo. Sulla base delle descrizioni degli eventi e due malavitosi, i carabinieri hanno rintracciato i due nei pressi di un casolare vicino. A seguito di perquisizione, i carabinieri hanno trovato il ciclomotore e il coltello a serramanico che sarebbe stato utilizzato per l’azione malavitosa.

I carabinieri hanno arrestato Valentin Torodoc, 25 anni, coniugato, e Radu CAssili Ciascu, 39 annai, entrambi romeni braccianti agricoli. L’accusa è rapina, lesioni e tentata estorsione, in quanto avrebbero richiesto il pagamento in denaro per restituire lo scooter. Denunciato anche la vittima, perché la targa del ciclomotore è risultata essere rubata.