Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1061
ACATE - 27/01/2009
Cronache - Acate - Il vento ha flagellato le campagne acatesi

Acate: danni per un milione di euro

Il sindaco Giovanni Caruso lancia l’allarme e chiede interventi
Foto CorrierediRagusa.it

Danni per un milione di euro. A tanto potrebbe ammontare la stima delle conseguenze degli acquazzoni delle ultime settimane nelle campagne di Acate.

Il sindaco Giovanni Caruso (nella foto) lancia l’allarme e chiede interventi precisi. Il torrente Ficuzza è straripato in tre punti: sulla strada statale 115, all’altezza della ferrovia e sulla provinciale per Scoglitti. Le acque hanno invaso le serre, gli agrumeti, i carciofeti.

Le strade rurali sono ormai impraticabili e questo aggrava la situazione degli agricoltori, alle prese con i problemi di una crisi che ormai sta travolgendo tutto e tutti. Sulla spiaggia ci sono tonnellate di canne che il torrente (immissario del fiume Dirillo, che si getta sul fiume più grande poco prima della foce) ha trascinato con se con le ultime piene. «Questo torrente – spiega Caruso – nasce nella zona tra Granieri e Grammichele, ma attraversa le province di Catania e Caltanissetta.

Non è facile coordinare gli interventi. Noi siamo riusciti a farlo per la nostra zona, dove abbiamo sempre ottenuto la ripulitura degli argini. Non così nelle altre province: ho chiesto che si convochi una riunione in una delle tre Prefetture per affrontare il problema». C’è poi la spiaggia da ripulire, un territorio da risanare. «Si è parlato spesso dei danni in varie zone della Sicilia. Io credo che nessuno abbia compreso cosa è veramente accaduto ad Acate e quali problemi, gravissimi, vi siano qui».