Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 11 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 23:21 - Lettori online 451
ACATE - 07/08/2017
Cronache - Operazione dei carabinieri

Vendeva marijuana ai ragazzini: arrestato 28enne

Le indagini proseguono per addivenire ai canali di rifornimento del pusher Foto Corrierediragusa.it

Era da tempo monitorato dai carabinieri che, da diversi giorni, lo avevano notato frequentare ragazzini e i principali luoghi di aggregazione giovanile: è finito così in manette Mike Ngbeken, 28enne nigeriano, incensurato, scoperto dai carabinieri della stazione di Acate mentre cedeva alcune dosi di marijuana, per un peso complessivo di oltre 20 grammi, ad un tunisino di 27 anni nei pressi del castello Biscari. L’attività, frutto di appositi servizi di osservazione e pedinamento per monitorarne i movimenti e le abitudini di vita e protrattisi per svariati giorni, aveva consentito di appurare le sospette frequentazioni dello spacciatore con diversi giovani, nonché un certo andirivieni proprio nelle vicinanze del maniero, finchè i militari hanno sorpreso il 28enne, nella nottata di domenica, intrattenersi con un ragazzo al quale aveva ceduto furtivamente un piccolo involucro: ne è scaturita una perquisizione che ha permesso di rinvenire addosso all’acquirente la droga, mentre al tunisino del denaro contante, il costo delle dosi appena cedute.

E’ scattato così l’arresto per il nigeriano, che è stato condotto alla caserma di via Galileo Galilei, dove, al termine delle formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari per spaccio. Il giovane assuntore, invece, è stato segnalato per detenzione per uso personale di sostanza stupefacente. Ora, al vaglio degli investigatori, che stanno proseguendo le indagini, la posizione del nigeriano, per accertare l’eventuale complicità di altri criminali.