Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 672
ACATE - 29/07/2016
Cronache - Operazione a largo raggio dei militari

Lotta alle fumarole: in 16 denunciati

Dovranno rispondere dei reati di abbandono, combustione e smaltimento illecito di rifiuti speciali Foto Corrierediragusa.it

Tonnellate di rifiuti, tra cui inerti e materiale plastico, e scarti organici di ogni genere sono stati rinvenuti dai carabinieri in parecchi terreni che si estendevano per complessivi 15 mila metri nelle campagne di Acate. I 16 soggetti tra titolari di aziende agricole e proprietari dei rispettivi appezzamenti che ospitavano fumarole e discariche abusive sono stati denunciati per aver smaltito in maniera illecita rifiuti di vario genere, favorendo in alcune zone la pericolosa combustione di plastica e di scarti di coltivazioni serricole. I terreni, che sono stati posti sotto sequestro, si trovano contrada Dirillo-Scalonazzo. I proprietari denunciati dovranno tutti rispondere dei reati di abbandono, combustione e smaltimento illecito di rifiuti speciali con emissioni diffuse in atmosfera di polveri. Le indagini sono suscettibili di ulteriori sviluppi: sono difatti tuttora in corso accertamenti di natura tecnica per individuare corpi metallici nel sottosuolo ed accertare il livello e la gravità dell´inquinamento.

Come accennato, difatti, buona parte della superficie sequestrata era anche interessata da combustione di materiale plastico proveniente dalle serre agricole adiacenti e dalle relative ceneri e da rifiuti vegetali provenienti dall´attività serricola. Nelle prossima ore potrebbero dunque registrarsi ulteriori novità nell’ambito del prosieguo dei controlli a largo raggio e delle indagini dei militari della compagnia di Vittoria.