Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:38 - Lettori online 941
ACATE - 15/02/2014
Cronache - La vittima è un pensionato originario di Mazzarrone

Beve "Dormex" per sbaglio: è grave

I Carabinieri del Nas hanno denunciato il figlio della vittima per lesioni personali colpose, omissione colposa di cautele o difese contro disastri o infortuni sul lavoro, nonché una serie di violazioni relative agli obblighi del datore di lavoro
Foto CorrierediRagusa.it

Beve «Dormex» al posto dell’acqua: dal 31 gennaio scorso un pensionato si trova ricoverato all’Ospedale «Guzzardi» di Vittoria in prognosi riservata. Il figlio della vittima, 22 anni, originario di Comiso, proprietario dell’azienda agricola sita in Contrada «Biddine-Soprano» di Acate, è stato denunciato dai Carabinieri di Vittoria in stato di libertà: dovrà rispondere dei reati di lesioni personali colpose, omissione colposa di cautele o difese contro disastri o infortuni sul lavoro, nonché una serie di violazioni relative agli obblighi del datore di lavoro.

La vittima è originaria di Mazzarrone. La prognosi dei medici parla di «esotossicosi da hydrogen cyanamide». Accidentalmente l’uomo ha ingerito da una bottiglia, scambiandola per acqua, una modesta quantità di un antiparassitario del tipo «Dormex», di vietato utilizzo e vendita dal 2008. L’incidente era avvenuto presso l’azienda del figlio, avente sede in Mazzarrone, al confine con il Comune di Acate, dove il pensionato si recava saltuariamente per collaborare all’attività agricola del figlio.

Le indagini immediatamente avviate dai Carabinieri della Stazione di Acate, unitamente ai colleghi del Nucleo Antisofisticazioni di Ragusa, hanno portato alla denuncia in stato di libertà del proprietario dell’azienda agricola, ovvero il figlio della vittima.

Il «Dormex», in controtendenza rispetto al nome, è un noto prodotto fitosanitario dalle proprietà a dir poco miracolose, impiegato in agricoltura per indurre le ore di freddo necessarie alla pianta prima del risveglio, permettendo così di uniformare il risveglio delle gemme, la ripresa vegetativa e la successiva fioritura, di conseguenza anche la maturazione. A causa dell´elevata pericolosità per l’operatore - può provocare ulcerazioni, avvelenamento sistemico, insorgenza di allergie, danni a carico del fegato e del sistema nervoso ed una serie di sintomi quando l’individuo viene esposto contemporaneamente all’alcol. L’antiparassitario è stato revocato in Italia con un Decreto del direttore generale della Sicurezza degli alimenti e della nutrizione, il 18 marzo 2008. Il decreto obbliga anche il ritiro immediato delle scorte.