Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 856
ACATE - 21/11/2013
Cronache - L’incidente nei pressi della circonvallazione che porta a Roccazzo

Scontro auto-scooter: un morto sul colpo

Aurel Nekhifor aveva 42 anni. In prognosi riservata una donna di 33 anni che viaggiava anche a bordo dello scooter. Illeso il conducente dell’Audi che si è recato in ospedale per un normale controllo. Difficile risalire al nome della vittima perché era senza documenti. Indaga la Polstrada di Ragusa
Foto CorrierediRagusa.it

Incidente mortale ieri sera alla periferia di Acate, nei pressi della circonvallazione che conduce a Roccazzo. Un romeno di 42 anni, Aurel Nekhifor (foto), in sella a un ciclomotore Zip, ha perso la vita in seguito allo scontro con una Audi. Una donna, N.N, si 33 anni, romena anch´essa, che viaggiava sul sellino posteriore dello Zip, si trova ricoverata presso l’ospedale di Vittoria in prognosi riservata. Illeso il conducente dell’Audi, V. S., di 50 anni, stato trasportato nel nosocomio vittoriese per un controllo ma subito dimesso. L’incidente è stato rilevato dagli agenti della Polizia stradale di Ragusa (foto di repertorio). Difficilissimo risalire all’identità della vittima, dal momento che il cittadino dell’est non aveva addosso documenti. La Polstrada è stata impegnata fino a tarda sera nel tentativo di contattare qualche parente o conoscente del romeno deceduto.

La dinamica sembra essere chiara. L’impatto tra il veicolo a due ruote e l’Audi si è verificato verso le 17, quando già cominciava a fare buio. Secondo una prima ricostruzione, lo Zip con la coppia di romeni a bordo, che probabilmente rientrava dal lavoro, è uscito da una strada secondaria per immettersi sull’arteria principale proprio mentre sopraggiungeva l’Audi. Lo scontro è stato inevitabile e fatale per il romeno. Il conducente del ciclomotore è morto sul colpo, tant’è che gli operatori del «118» non l’hanno neanche trasportato in ospedale.