Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 443
ACATE - 26/03/2012
Cronache - Colti in flagranza di reato grazie ad una telefonata dei parenti della derubata

Rubano televisore ma finiscono in carcere 3 incensurati

Si tratta di un minorenne e di due giovani di 26 e 22 anni, tutti di Acate

Tre giovani acatesi sono stati colti in flagranza di reato mentre erano intenti a svaligiare un appartamento si tratta di un 17enne incensurato e di Mario Procida, 26 anni e di Marco Campagnolo 22, entrambi incensurati.

Il terzetto si era introdotto attraverso un lucernaio all’interno di un appartamento di una vedova di Acate ed avevano trafugato un televisore del valore di 600 euro. Il colpo è stato messo a segno mentre la donna riposava nella propria camera da letto. Avendo udito dei rumori e l’infrangersi di qualche vetro di quadri appesi alle pareti la donna ha telefonato subito ai propri parenti, i quali, a loro volta hanno contattato il 112.

La centrale operativa di Vittoria ha inviato subito sul posto una propria pattuglia del nucleo radiomobile che ha individuato il terzetto in un garage proprio con il televisore rubato. I due maggiorenni sono stati arrestati mentre il minore è stato portato presso il centro di prima accoglienza per minori di Catania. Tutti e tre dovranno rispondere di furto aggravato.

I carabinieri stanno inoltre verificando se il terzetto è anche responsabile di altri furti consumati recentemente sul territorio.