Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 23 Novembre 2014 - Aggiornato alle 18:38 - Lettori online 829
Dove sei: Prima pagina > Cronache Regionali > Palermo > Battiato shock: "Inaccettabili troie in Parlamento"


Cronache Regionali
PALERMO - 27/03/2013
Esordisce così il musicista assessore nel suo intervento al Parlamento europeo

Battiato shock: "Inaccettabili troie in Parlamento"

Immediate le polemiche, chieste le dimissioni

"Queste troie che si trovano in Parlamento farebbero qualsiasi cosa. È una cosa inaccettabile". Esordisce così il musicista Franco Battiato nel suo intervento al Parlamento europeo nella sua veste di assessore al Turismo della Regione Sicilia, parlando della compagine politica italiana. Secondo Battiato sarebbe meglio che "aprissero un casino".

Immediate le polemiche che spingono Battiato a specificare: "Prendo atto con dispiacere che la mia frase, che ovviamente si riferiva a passate esperienze politiche caratterizzate da una logica da mercimonio offensiva della dignità delle donne, sia stato travisata e interpretata come una offesa al Parlamento attuale, per il quale ho stima, o per le donne. Era evidente che il riferimento era a passate stagioni parlamentari che ogni italiano di buon senso vuole dimenticare. Stagioni - aggiunge - caratterizzate dal malaffare politico, dal disprezzo per le donne e per il bene pubblico".

"Dispiace, altresì, prendere atto che dopo un´ora e mezza di conferenza in cui abbiamo raccontato quello che stiamo facendo per ridare dignità e speranza alla Sicilia, sia passata una singola frase che ovviamente non poteva essere riferibile all´attualità" dice Battiato.

Battiato dice di non essersi pentito dell´incarico regionale: "ho accettato questo ruolo lontano dalle mie forme mentali. E credo che il governatore Rosario Crocetta abbia avuto un´idea formidabile a scegliere non politici per gli assessorati".

"In Italia si sta avverando una profezia biblica. Parliamo la stessa lingua ma non ci intendiamo. Ognuno è artefice del proprio destino, questa Italia così fa schifo. È inaccettabile. Sono inaccettabili i loro discorsi. Servi dei servi. È l´idiozia dell´essere umano, che con 10 euro si compra un voto".


consiglia questa news sulla ricerca di Google.