Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 810
VITTORIA - 16/05/2010
Attualità - Vittoria: un successo al Teatro la nona edizione del concorso giornalistico nazionale

La licatese Ilaria Coppolino vince il «Maria Grazia Cutuli» di Vittoria

Premiato un tema-denuncia sul dramma della penuria d’acqua a Licata. Secondo e terzo posto a due ragazze di Lentini. Di qualità e contenuto il dibattito dei giornalisti Rai Franco Di Mare e Vincenzo Morgante, Alfio Sciacca (Corriere della Sera), Gianni Molè (Assostampa)
Foto CorrierediRagusa.it

Archiviata la nona edizione del consorso giornalistico nazionale «Maria Grazia Cutuli» organizzato dalla Fidapa di Vittoria (la presidente Mary Assenza D’Errico e la segretaria organizzativa Anna Maria Zagara), con il patrocinio del Comune e della Provincia (presenti al Teatro Colonna il sindaco Giuseppe Nicosia e l’assessore provinciale Salvatore Minardi). Ha moderato Isabella Papiro.

Ha vinto Ilaria Coppolino del Liceo classico Linares di Licata, che si è aggiudicata il premio di 500 euro, con un elaborato-denuncia di carattere sociale riguardante proprio la città di Licata e il dramma della penuria dell’acqua. Un problema atavico che i greci, a differenza degli attuali amministratori licatesi, erano riusciti a risolvere con gli acquedotti prima della venuta di Gesù Cristo. Nel 2010 i licatesi (e tant´altre città d´Italia, purtroppo) si approvvigionano con le autobotti!

Al secondo e al terzo posto, due ragazze del Liceo classico «Gorgia» di Lentini: Nancy Cannizzo e Giulia Cristiano, che hanno invece fatto riferimento alle evoluzioni del giornalismo dai tempi di Erodoto (considerato il primo inviato speciale della storia) ad oggi, l’era del web. Hanno ricevuto premi di 300 e 200 euro.

La giuria, composta da docenti di lettere e giornalisti di Vittoria, ha assegnato anche buoni libro del valore di 50 euro ad altrettanti studenti che hanno partecipato al concorso. Marco Ventimiglia e Giuseppe Procopio di Soverato; Francesco Costante di Santa Teresa di Riva; Elisa Bennici di Licata; Antonio Famulari di Forza d’Agrò; Giorgio Cannizzo di Brindisi e Daniele Bonomi di Vittoria.

Dopo la premiazione, sul palco del Teatro il livello del dibattito s’è alzato grazie alla presenza giornalisti del calibro di Franco Di Mare, noto conduttore di Uno Mattina e ancor prima inviato di guerra in Afghanistan proprio con Maria Grazia Cutuli; Vincenzo Morgante, caporedattore Rai Sicilia, Alfio Sciacca, corrispondente del Corriere della sera, Gianni Molè, segretario provinciale dell’Assostampa ragusana.

Applausi a più riprese, da parte dell’attento e qualificato uditorio che ha gremito la platea del Teatro, soprattutto perché i giornalisti presenti nel raccontare con calore le loro vicende umane e professionali, si sono fatti apprezzare per la sana ed incisiva autocritica rivolta alla stessa categoria, sicuramente di livello inferiore rispetto al «mestiere» del cronista passionale di una volta. Non certamente per solo difetto del giornalista, hanno ribadito gli interlocutori, ma soprattutto per le condizioni di precarietà occupazionale e di modesta retribuzione in cui sono costretti a lavorare giornalisti con tanti anni di esperienza e giovani leve che vogliono intraprendere l’attività dell´informazione.

(Nella foto in alto, da sinistra: Vincenzo Morgante, Franco Di Mare, Anna Maria Zagara, Ilaria Coppolino, Alfio Sciacca, Gianni Molè, Isabella Papiro e Lucia Emmi. Sotto, le altre foto dell´evento. Cliccateci per ingrandirle)