Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 809
VITTORIA - 25/02/2010
Attualità - Vittoria: comincia il secondo weekend di Kamò

Stile e moda all’Emaia. Ospite la creatrice di casa Savoia

Passerella di prestigiosi stilisti in questo fine settimana che chiuderà il 21° "Salone di casa-moda-sposa"

Secondo weekend dedicato alla moda a Kamò. Venerdì pomeriggio al Pala Emaia, nell’ambito del progetto «Archivi della Moda del ‘900», si terrà il seminario di studi «La Moda e la sua memoria – Archivi della moda in Sicilia».

Moda e stile, l’evoluzione del costume negli straordinari archivi recuperati e riscoperti in un progetto nazionale di valorizzazione. Una eredità, quella del «made in Italy» che l’Associazione nazionale archivistica italiana con il Ministero dei Beni culturali vuole salvaguardare per condividere.

«Riviste ma anche video, corredi e tessuti, campionari e bozzetti – spiega la dottoressa Anna Maria Iozzia, direttrice dell’Archivio di Stato di Ragusa - vogliamo raccontare la moda in Sicilia e la memoria; quanto con amore è stato conservato per essere fruito dalle nuove generazioni come patrimonio comune di identità collettiva. Parleremo dell’archivio di Mariella Ferrera, stilista catanese, dichiarato di «interesse storico particolarmente importante» avremo come ospiti Mariella Gennarino che ha realizzato gli abiti da battesimo delle principesse Vittoria e Luisa, figlie del principe Emanuele Filiberto di Savoia, e Loredana Roccasalva, stilista modicana, che si sta affermando anche in ambito internazionale. E numerosi interventi di chi opera nel mondo della moda e della sua conservazione».

Un appuntamento importante per Fiera Emaia che con «Sicilia di Moda» crede fortemente nella valorizzazione della qualità dei prodotti made in Italy. «Consideriamo il polo fieristico come uno strumento straordinario ed unico per la valorizzazione delle bellezza materiali ed immateriali del territorio – spiega il presidente di Fiera Emaia, Salvatore Di Falco - Il seminario di studi ci introduce in un fine settimana dedicato alle passerelle: sfileranno le creazioni di scuole e stilisti che si contenderanno i favori di una qualificata giuria. I vincitori delle passate edizioni sono ora stilisti di Blumarine e di Mariella Burani. Sosteniamo i talenti nazionali che in premio avranno uno stage di tre settimane all’Accademia di Alta moda Koefia di Roma».