Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 1342
VITTORIA - 26/11/2009
Attualità - Vittoria: lo scalo della frazione marinara apre la campagna elettorale in largo anticipo

Porto dei veleni: un mega progetto cambierà Scoglitti

Dove sorgerà il villaggio turistico? Chi sono i progettisti romani che realizzeranno l’opera? E’ già scontro al vetriolo. Aiello scrive alla Procura, Cannella chiede risposte a una sua interrogazione. Palazzo Iacono, per ora, tace
Foto CorrierediRagusa.it

Peppe Cannella la chiama «guerra» pre-elettorale. E non è iperbolico, a leggere fra le righe dei comunicati stampa che s’incrociano fra il sindaco Giuseppe Nicosia e l’ex Francesco Aiello. L’ultima guerra sul porto è di contenuto e merita un po’ d’attenzione, perché di porto parleremo ancora, perché il trambusto che s’è fatto con comizi e comunicati stampa pare sia giunto nelle stanze degli organi inquirenti della Procura.

Sul porto di Scoglitti che dovrebbe diventare turistico, sul porto che dovrebbe essere impreziosito da un vero e proprio villaggio turistico sul tratto che va dal Club nautico al faro Lanterna, Francesco Aiello ha già scritto a mezzo mondo, fra questi Procura della Repubblica e Prefettura. L’ex sindaco fa riferimento alla istanza di concessione demaniale presentata per la realizzazione e gestione di una struttura portuale turistica, pubblicata in Gazzetta ufficiale il 3 ottobre scorso.

I termini per presentare osservazioni scadranno il 15 dicembre. «Sembra –s’interroga Aiello- che tutto sia maturato all’interno di un rapporto esclusivo fra l’amministrazione comunale e spezzoni della stessa con gli interessati, dei quali non si sa molto, tranne alcuni riferimenti molto vaghi. Chiedo che venga convocata la Commissione Assetto Territoriale per aprire la finestra della trasparenza su questi aspetti importanti della vicenda amministrativa».

Peppe Cannella prende le distanze dalla «guerra» fra Aiello e Nicosia, e non intende essere «ascaro» di nessuno dei due «in una campagna elettorale già iniziata prematuramente». Tuttavia Cannella di porto vuole parlare, perché? «Che fine ha fatto- dice- la mia interrogazione consiliare, del 4 luglio 2009 sul Project Financing del porto turistico di Scoglitti? In estate chiedevo lumi su ciò che sindaco e amministrazione andavano dichiarando a briglie sciolte sulla stampa e dopo quattro mesi finora non ho ricevuto alcuna risposta istituzionale. Come mai? Faccio rilevare che ai primi di novembre la giunta Nicosia ha affidato l’incarico di redigere un progetto preventivo sul porto di Scoglitti e il Project Financing direttamente ad uno studio associato di professionisti romani.

«Una pista «romana» che già in estate era stranamente nell’aria e a cui facevo riferimento nell’interrogazione. Chiedevo se corrispondeva al vero l’indiscrezione secondo cui imprese della zona di Roma o riconducibili alla Società Acqua Marcia s.p.a del gruppo Caltagirone sembravano interessate a questo Project Financing e quindi avevano avuto già contatti con il Comune di Vittoria; se la stessa società o altri soggetti interessati al Project Financing erano interessati anche a costruire villaggi turistici o strutture ricettive alberghiere nella zona ipparina ed eventualmente se avevano avuto contatti con assessori del Comune di Vittoria». L’ex sindaco Aiello, invece, chiede di convocare la Commissione Assetto Territoriale per aprire la finestra della trasparenza su questi aspetti importanti della vicenda amministrativa».

(Nella foto in alto, una veduta del porticciolo di Scoglitti)